Petsblog Animali domestici Uccelli Il mio pappagallo urla sempre: cosa posso fare?

Il mio pappagallo urla sempre: cosa posso fare?

Il mio pappagallo urla sempre: cosa posso fare?

Il mio pappagallo urla sempre e non mi permette di concentrarmi, perché lo fa? Eppure non gli manca nulla. Ha a disposizione della buona pappa, acqua fresca e una gabbia spaziosa. Perché continua a urlare? Se vi siete mai trovati in una situazione del genere, o se magari la state vivendo proprio in questo esatto momento, voglio dirvi una cosa: non siete soli.

I pappagalli sono delle creature molto affascinanti e curiose. Una delle loro caratteristiche principali è – come avrete notato – la vocalizzazione. In natura questi animali cantano (o urlano, in base alle diverse situazioni), e lo fanno anche quando vivono in cattività.

Il loro non è un comportamento “sbagliato”. Si tratta di animali, e come tali mettono in pratica dei comportamenti che per loro sono del tutto naturali e normali. L’errore è il nostro, che cerchiamo di “umanizzarli“, sperando – ad esempio – che capiscano che abbiamo del lavoro da sbrigare e che quindi dovrebbero stare in silenzio.

Purtroppo, come ogni buon padroncino di pappagallo sa bene, le cose non funzionano affatto così. Certo, questo non vuol dire che dovremo rassegnarci a sentire le urla del nostro pappagallo a ogni ora del giorno, né che debbano farlo i nostri vicini di casa.

Pensa come un pappagallo

In realtà riuscire a far calmare un pappagallo è possibile, e no, non mi sto riferendo alla triste abitudine di coprire la gabbia con una copertina per simulare la notte anche in pieno giorno. Quello è uno dei modi più sbagliati e meno etici. A lungo andare potrebbe anche causare problemi psicologici nel vostro animale.

Per far si che il vostro pappagallo smetta di urlare (o che comunque vocalizzi in modo più “calmo”) bisogna pensare come un pappagallo. Normalmente queste creature vivono in stormi. Quando sono lontani dai loro simili, urlano affinché qualcuno possa sentirli e, rispondendo a sua volta, possa indicargli la strada per riunirsi al gruppo.

Adesso, se il vostro pappagallo urla quando uscite dalla stanza o quando vi trovate fuori casa, ci sono buone probabilità che si senta abbandonato dal suo stormo (ovvero da voi). Per ovviare a questo problema, potreste far capire al vostro pennuto che state tornando, usando un suono ben preciso (ad esempio un fischiettio), oppure pronunciando una frase (che dovrà essere sempre la stessa), come ad esempio “sto tornando piccolino”.

Perché il mio pappagallo urla sempre?

Detto ciò, ricordate che il pappagallo urla anche per altri motivi. Ad esempio potrebbe essere annoiato, e potrebbe gridare per richiamare la vostra attenzione. Per evitare il problema, ricordate di arricchire l’ambiente del vostro animale domestico, acquistando dei giochi per pappagalli e permettendo al piccolino di trascorrere almeno qualche ora al giorno fuori dalla gabbia.

Il pappagallo potrebbe urlare molto anche in presenza di potenziali predatori. Questi animali sono piuttosto fifoni (del resto, in natura  sono generalmente delle prede), quindi potrebbero agitarsi di fronte ad altri animali domestici potenzialmente aggressivi, o anche di fronte a dei bambini particolarmente turbolenti. Potrebbero spaventarsi anche se, guardando dalla finestra, dovessero vedere avvicinarsi altri uccelli più grandi, come dei falchi ad esempio. E come dargli torto?

Infine, il vostro pappagallo potrebbe anche cantare (o urlare) di gioia. In tal caso si tratta dei normali vocalizzi che ogni persona che decide di adottare un animale del genere dovrebbe aspettarsi. Se tuttavia il rumore dovesse essere davvero eccessivo e fuori controllo, consultate un veterinario comportamentalista per pappagalli.

Evitate assolutamente di urlare contro l’animale o – ancor peggio – di colpirlo o di colpire la gabbia. Non otterreste alcun effetto, e rischiereste solamente di ferire il pappagallo e di compromettere il suo rapporto di fiducia con voi.

via | PetFinder
Foto di Muhajir Idi da Pixabay

Seguici anche sui canali social