Stop Vivisection: oggi si riunisce il Parlamento Europeo

Oggi il Parlamento Europeo si riunirà per discutere di una questione molto importante

schermata_2014-11-21_a_12.11.32

E' passato un anno e mezzo dalla chiusura della raccolta firme di Stop Vivisection. Vi rinfreschiamo la memoria, di tempo ne è passato tanto! Stop Vivisection è un’iniziativa dei Cittadini Europei che ha raccolto più di un milione e duecentomila firme dai cittadini europei che hanno espresso la loro volontà di cambiare quello che sembra essere un "dogma" della ricerca scientifica: l'utilizzo di animali per test medici e tossicologici. Il messaggio di Stop Vivisection è semplice:

Sollecitiamo la Commissione europea ad abrogare la direttiva 2010/63/UE sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici e a presentare una nuova proposta che abolisca l'uso della sperimentazione su animali, rendendo nel contempo obbligatorio, per la ricerca biomedica e tossicologica, l'uso di dati specifici per la specie umana.

Trattandosi di una ECI (european citizen initiative)e non di una semplice petizione Stop Vivisection entra direttamente nel Parlamento Europeo. Nel 2011 i cittadini europei hanno acquisito la possibilità di proporre leggi in materie nelle quali l'Unione Europea ha competenza legislativa. Cogliendo quest’opportunità un gruppo di scienziati e di cittadini di varie parti d’Europa ha presentato alla Commissione europea una richiesta che la propone di aggiornare il settore estremamente importante della ricerca biomedica, con il fine di tutelare la salute umana, l’ambiente e il benessere animale. La strada della burocrazia è stata molto lunga (il termine della raccolta firme era il 31 ottobre 2013) ma oggi è arrivato il giorno che, tutti noi, speriamo dia una svolta positiva sia per il benessere degli animali che per la salute umana.

  • shares
  • Mail