Petsblog Il veterinario di Petsblog Antibiotici: quali sono gli effetti collaterali?

Antibiotici: quali sono gli effetti collaterali?

Gli antibiotici sono farmaci che uccidono o inibiscono la crescita dei batteri e vengono somministrati per via orale o parenterale per trattare le infezioni batteriche anche nei cani e nei gatti. Tuttavia, l'uso eccessivo o improprio degli antibiotici può portare a problemi e a effetti collaterali indesiderati. In questo articolo vengono esplorati l'uso degli antibiotici nei cani e nei gatti, fornendo informazioni su come utilizzarli in modo sicuro ed efficace.

Antibiotici: quali sono gli effetti collaterali?

Gli antibiotici sono comunemente utilizzati per trattare le infezioni batteriche nei cani e nei gatti. Tuttavia, l’uso eccessivo e improprio degli antibiotici può portare a problemi di resistenza agli antibiotici e a effetti collaterali indesiderati.

Spesso i proprietari sono terrorizzati dal dover dare degli antibiotici al proprio pet, soprattutto per quanto riguarda la durata della terapia e le dosi. Infatti si stupiscono di dover dare un antibiotico per dieci giorni, non pensando che le prescrizioni del veterinario sono basate sulle necessità degli animali e non degli esseri umani.

In questo articolo esploreremo l’uso degli antibiotici nei cani e nei gatti e forniremo informazioni su come utilizzarli in modo sicuro ed efficace.

Che cos’è un antibiotico e come funziona

Un antibiotico è un farmaco che uccide o inibisce la crescita dei batteri. Ci sono diversi tipi di antibiotici, ognuno dei quali è efficace contro determinate specie di batteri. Gli antibiotici vengono somministrati per via orale o parenterale (iniezione o infusione).

Come vengono utilizzati gli antibiotici nei cani e nei gatti

Gli antibiotici vengono utilizzati per trattare le infezioni batteriche nei cani e nei gatti. Queste infezioni possono essere causate da una varietà di batteri, tra cui Staphylococcus, Streptococcus e E. coli. Gli antibiotici sono spesso prescritti per trattare le infezioni del tratto urinario, le infezioni delle vie respiratorie, le infezioni della pelle e le ferite.

Antibiotici per cani

Gli antibiotici sono spesso utilizzati per trattare le infezioni batteriche nei cani. Quelli più comunemente prescritti per i cani sono:

  • penicillina,
  • tetraciclina
  • trimetoprim-sulfametossazolo.

Tuttavia, è importante notare che gli antibiotici devono essere prescritti solo da un veterinario e devono essere utilizzati solo per trattare le infezioni batteriche specifiche. Inoltre, è importante seguire le istruzioni del veterinario per evitare effetti collaterali indesiderati.

Antibiotici per gatti

Gli antibiotici sono anche utilizzati per trattare le infezioni batteriche nei gatti. Gli antibiotici più comunemente prescritti per i gatti sono la clavulanico-amoxicillina, la cefalexina e la lincomicina. Come per i cani, è importante notare che gli antibiotici devono essere prescritti solo da un veterinario e devono essere utilizzati solo per trattare le infezioni batteriche specifiche. Infine, è importante anche per i gatti seguire in modo preciso le istruzioni ricevute.

antibiotici nei cani e gatti

Antibiotici ed effetti collaterali

Gli antibiotici hanno effetti collaterali? Certo, così come tutti i farmaci siano essi appartenenti alla medicina tradizionale, a quella omeopatica o a quella fitoterapica. Molte persone si fanno abbindolare dai concetti di “curiamo naturalmente” con rimedi naturali o omeopatici, così non fanno male alla salute, non sapendo che anche questi rimedi se usati con poco criterio possono creare danni alla salute.

I più comuni effetti collaterali degli antibiotici riguardano l’apparato gastroenterico: vomito e diarrea. Se la diarrea è leggera con appositi integratori e fermenti lattici si può sistemare, ma se è intensa è possibile che il vostro pet non tolleri proprio quella molecola. Alcune classi di antibiotici fra gli effetti collaterali manifestano sindromi neurologiche con atassia, altri una colorazione anomala dei denti, a volte rush cutanei e altro ancora, ogni classe ha i suoi effetti collaterali.

Per ridurre il rischio di effetti collaterali, è importante seguire le istruzioni del veterinario riguardo la somministrazione dell’antibiotico. In caso di effetti collaterali, è importante consultarlo immediatamente.

Cosa non fare

Vediamo cosa non fare in caso di comparsa di effetti collaterali da antibiotici:

  • evitare il fai-da-te, somministrando rimedi più o meno empirici consigliati da amici, parenti e follower che, di solito, peggiorano la situazione;
  • non aspettare troppo tempo prima di chiedere un parere al veterinario;
  • non interrompere la terapia senza un consulto del veterinario (magari andrà via la diarrea, ma l’animale non verrà curato per la patologia primaria e dunque continuerà a peggiorare).

Come utilizzare gli antibiotici in modo sicuro ed efficace

Per utilizzare gli antibiotici in modo sicuro ed efficace, è importante seguire le istruzioni del veterinario e completare il trattamento fino alla fine. Non interrompere il trattamento nonostante i sintomi siano scomparsi. Inoltre, è importante evitare l’uso eccessivo o improprio degli antibiotici, poiché ciò può portare alla resistenza agli antibiotici. In caso di effetti collaterali, consultare immediatamente il veterinario.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Come pulire la cacca dal pelo del gatto?
Gatti

I gatti sono animali puliti e si lavano regolarmente da soli, ma a volte hanno bisogno di un piccolo aiuto extra. Per aiutarti a mantenere il tuo gatto pulito e sano, ecco una guida su come rimuovere la cacca dal pelo del tuo gatto in modo efficace. Puoi scegliere tra diverse opzioni: shampoo per gatti, shampoo senza acqua, salviette per la toelettatura degli animali domestici, pettine, forbici da toelettatura e spray disinfettante.