Petsblog Cani Ai cani piace la musica?

Ai cani piace la musica?

Di sicuro i cani sono sensibili alla musica, se poi piaccia o meno un genere è una questione soggettiva. Le orecchie dei nostri amici sono in grado di recepire suoni che noi umani non siamo in grado di sentire. Ma questo può significare apprezzare un brano di musica classica in ogni sua sfumatura, come rispondere in modo negativo al grunge, con atteggiamenti aggressivi.

Ai cani piace la musica?

Fonte immagine: iStock

Le orecchie di un cane sono più sensibili delle nostre: la gamma di frequenze udibili dagli umani oscilla infatti tra 20 e 20000 Hz, mentre quella canina va dai 47 ai 44000 Hz, una grande differenza. Il che significa che i nostri pet sentono anche le sfumature di suono più alte che a noi faticano ad arrivare. Ma chissà se ai cani piace la musica.

Di sicuro il rumore non è mai apprezzato, come possiamo notare dai comportamenti del nostro amico quando ci sono temporali o fuochi artificiali. Le reazioni spesso sono di paura, irrequietezza, ansia e a volte si arriva persino all’aggressività, segno che i suoni troppo forti e continui stanno interferendo con la tranquillità del cane.

Ma tra rumore e melodia c’è una certa differenza e molti studi dimostrano che ai cani piace un certo tipo di musica, di norma quello che associano a situazioni piacevoli. Se il proprietario di Fido ascolta Mozart con il proprio amico vicino, il cane lo assocerà ad esperienze positive. E quel suono fungerà da calmante naturale.

Ai cani, di solito, non dispiace la musica classica, in grado di avere un ritmo quasi sempre uguale, ma sembra che anche il reggae non sia del tutto sgradito. Il grunge e l’heavy metal, secondo le ricerche fatte, di solito hanno sui cani un effetto ansiogeno, che ha portato a invece a sonore abbaiate e nervosismo.

Cane piange soluzioni
Fonte: Pixabay

Ai cani dà fastidio la musica alta

Lo abbiamo detto e lo ripetiamo, i suoni troppo forti ai cani non piacciono, se anche si tratti di un concerto della filarmonica della Scala. Di fatto, un cane abituato troppo a stare in casa, ovattato da quello che accade in esterna, si troverà anche in condizioni di maggiore ansia difronte a rumori improvvisi o ripetuti.

Un modo per evitare reazioni di agitazione è di tenere anche in casa la musica a volume basso, per evitare che il nostro amico provi fastidio se abbiamo lo stereo acceso. Se vogliamo anche adoperare la strategia musicale per calmare i cani, questa soluzione è ottima per coprire i rumori esterni.

Il volume, come accennato, deve essere medio basso e il tipo di musica tranquillo. Di fatto, le ricerche fatte sul comportamento dei cani in presenza di sottofondi, hanno dimostrato che musica classica tranquilla e lettura di audiolibri, avevano lo stesso effetto tranquillizzante.

Il che significa che ai cani piacciono musica o suoni cadenzati, senza acuti e che mantengano un ritmo regolare, come appunto il reggae o la classica o i già citati audiolibri. Ma ogni cane, come avviene per gli umani, ha i suoi gusti e, come detto, le associazioni tranquillizzanti con routine impostate dal proprio umano, possono fare la differenza.

La musica che piace ai cani

I cani, come anche le persone, hanno delle preferenze in fatto di musica: se vogliamo sapere quali generi apprezzi di più il nostro cane, occorre sperimentare. Di certo si può iniziare con la musica classica, già citata, ma ancora meglio con le playlist che possiamo trovare in rete dedicate ai cani.

Su YouTube o Spotify si possono infatti reperire liste di canzoni ritenute adatte per calmare i cani, in grado di mantenere quel ritmo e quella mancanza di suoni acuti di cui parlavamo. Il bello è che una volta trovata la serie di canzoni migliori, le si può adoperare per abbassare i livelli di ansia quando serve.

Le già citate ricerche in merito hanno infatti evidenziato che mettere un sottofondo musicale gradito al proprio cane, può ridurre l’ansia da separazione. Ma anche rasserenare gli animi durante un viaggio in auto, una visita dal veterinario o un altro evento stressante per Fido. Il tutto solo grazie alle care vecchie sette note musicali.

 

Fonti

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Come curare la rogna del cane con metodi naturali?
Salute cani

È possibile curare la rogna del cane con metodi naturali? No, bisogna usare dei farmaci veri per debellare gli acari delle rogne. Al massimo si possono usare integratori per stimolare le difese immunitarie e aiutare l’organismo a combattere l’infestazione parassitaria