Petsblog Gatti Cosa fare se il gatto si lecca troppo

Cosa fare se il gatto si lecca troppo

Il mio gatto si lecca e si gratta in continuazione: quali potrebbero essere le cause? Questo comportamento, noto con il nome di grooming, è considerato normale entro certi limiti. Talvolta, però, i gatti possono arrivare a leccarsi troppo per diversi motivi. All’origine del problema potrebbero esservi cause psicologiche o malattie fisiche. Per capire cosa fare se il gatto si lecca troppo, quindi, è prima di tutto necessario individuare le cause del problema.

Cosa fare se il gatto si lecca troppo

Fonte immagine: Pixabay

Cosa vuol dire se il gatto si lecca troppo? E cosa possiamo fare per calmare il nostro amico felino? Notoriamente, i gatti dedicano buona parte del loro tempo alla toelettatura: se anche tu convivi felicemente con un micio, avrai di certo notato che il peloso di casa trascorre circa metà della sua giornata a leccarsi e pulirsi, la restante parte, la trascorre sonnecchiando e dormendo beatamente.

Si tratta di un fatto del tutto normale e per nulla preoccupante, un comportamento noto con il nome di “grooming“. Attraverso questa sorta di igiene approfondita, il gatto pulisce a fondo il suo pelo, eliminando sporcizia e parassiti, ma non solo.

Leccandosi, i gatti riescono anche a rinfrescarsi durante le giornate più afose. Ecco perché, oltre che a dormire, i felini di casa trascorrono dal 30 al 50% del loro tempo leccando e pulendo il pelo.

Sebbene si tratti di un comportamento del tutto normale, è pur vero che, in alcuni casi, i nostri mici possono leccarsi troppo a lungo e troppo spesso. Un gatto che si lecca nervosamente o che mordicchia spesso il pelo potrebbe avere un problema di salute che è bene non sottovalutare.

Quando il gatto si lecca troppo?

Sappiamo, dunque, che leccarsi è assolutamente normale per un gatto, ma in quali casi un comportamento “normale” diventa eccessivo o preoccupante? Dal momento i gatti trascorrono metà della loro giornata a pulirsi, di solito i padroncini non si accorgono subito che qualcosa non va nel loro comportamento.

Potresti pensare che il tuo gatto si lecchi troppo quando noti segnali più evidenti, come:

  • Eccessiva perdita di pelo
  • Ferite e lesioni sulla pelle
  • Aumento dei boli di pelo
  • Presenza di peli nelle feci.

Cosa può essere se il gatto si lecca sempre?

Sono molte le possibili cause del grooming eccessivo, e possono riguardare sia la sfera della salute fisica che quella della salute psicologica ed emotiva.

Un gatto può leccarsi molto, fino a staccare ciuffi di pelo, se è molto stressato, ma potrebbe adottare questo comportamento anche in risposta a patologie fisiche, come infezioni o allergie.

Fra le più comuni cause da considerare vi sono:

  1. Allergie a determinati cibi o sostanze cui è stato esposto l’animale
  2. Presenza di pulci o parassiti
  3. Stress e ansia
  4. Dolore causato da malattie, come artrite, ferite, cistite, traumi o infezioni
  5. Cambiamenti nella routine quotidiana o nell’ambiente.

Per quanto riguarda le cause psicologiche che inducono il gatto a leccarsi troppo, devi sapere che l’eccessivo grooming può essere legato alla noia, allo stress, ma anche a cambiamenti sgraditi, come il trasferimento in una nuova casa o l’introduzione di un nuovo membro della famiglia, ad esempio un nuovo animale domestico.

In quest’ultimo caso, il gatto potrebbe percepire il nuovo arrivato come una minaccia, e reagire leccandosi eccessivamente in risposta allo stress.

Come si fa a capire se il gatto sta male?

Se il tuo gatto si lecca fino a togliere il pelo, o se lecca sempre le zampe o i genitali con molta insistenza, sarà opportuno non trascurare il problema. Valuta il contesto e la situazione, in modo da capire quali potrebbero essere le cause di questo comportamento.

Se, ad esempio, lasci spesso il micio da solo, il piccolo potrebbe essere comprensibilmente annoiato e stressato. Un gatto che lecca insistentemente una parte del corpo (ad esempio, le zampe), potrebbe avere invece una lesione o una condizione che causa dolore.

In tutti i casi, quando noti un cambiamento nelle abitudini del tuo animale domestico, è sempre opportuno non trascurare il problema e consultare il veterinario, per escludere eventuali cause patologiche o psicologiche.

Cosa fare se il gatto si lecca troppo?

Cosa fare se il gatto si lecca troppo
Fonte: Pixabay

La prima cosa da fare, quando il gatto si lecca troppo, è fissare un appuntamento dal veterinario. Quest’ultimo ti rivolgerà delle domande in merito al comportamento del piccolo paziente. Sarà importante capire se il gatto mette in atto questo comportamento in determinati momenti della giornata o in risposta a determinati fattori scatenanti.

Se necessario, il medico eseguirà dei controlli medici per escludere eventuali infezioni, traumi o lesioni. Solo allora, sarà possibile stabilire l’approccio più adatto per evitare che il gatto si lecchi in continuazione.

Ad esempio, se la causa sono patologie o infezioni, il trattamento potrebbe prevedere l’utilizzo di farmaci.

Se il grooming eccessivo è legato a un problema di noia, ansia o stress, il medico ti consiglierà delle strategie per intrattenere il gatto, a cominciare da un arricchimento dell’ambiente.

Inserisci nuovi giochi, tiragraffi, postazioni sopraelevate da cui il micio potrà osservare il mondo e così via, e cerca di trascorrere più tempo di qualità con il tuo amico felino.

Se intendi adottare un nuovo animale o apportare dei cambiamenti importanti nella sua vita, introducili in modo graduale, e ricorda che i gatti odiano tutto ciò che stravolge la loro routine. Se il tuo gatto continua a leccarsi eccessivamente, non rimproverarlo e non cercare di bloccarlo: non faresti che aumentare i suoi livelli di stress, peggiorando il problema.

Fonti

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Il cioccolato fa male ai gatti?
Gatti

Il cioccolato fa male ai gatti? E quando è il caso di chiamare il veterinario? Se il tuo gatto ha mangiato della cioccolata, è sempre saggio contattare il medico. Proprio come per i cani, anche per i gatti il cioccolato è un alimento tossico e potenzialmente letale. Alcune varietà di cioccolato, tra l’altro, sono più pericolose rispetto ad altre.