Petsblog Cani Salute cani Morso di vipera al cane, cosa fare?

Morso di vipera al cane, cosa fare?

Quando si va in montagna o per boschi con i nostri amici a quattro zampe, è bene prestare attenzione al morso da vipera nel cane. Anche in caso di cani che vivono o che hanno accesso a giardini, soprattutto in prossimità di zone rurali, bisogna prendere in considerazione questa ipotesi. Ma che sintomi provoca? E cosa possiamo fare? Che terapia adottare?

Morso di vipera al cane, cosa fare?

Se progettate una scampagnata col cane, soprattutto in montagna, per boschi o anche solo in campagna, oltre a fare attenzione ai colpi di calore, ai forasacchi e alle punture di insetto, bisogna fare attenzione anche al morso di vipera nel cane. Non è così frequente, ma talvolta può capitare. Ci sono alcuni sintomi a cui prestare attenzione e tempistiche da rispettare. Comunque sia, quando andate a fare una di queste scampagnate, controllate sempre prima quale sia il Pronto Soccorso Veterinario H24 aperto in zona.

Morso vipera cane: sintomi

Prima di tutto, bisogna essere sicuri che il cane sia stato morso da una vipera e non da altri serpenti del tutto innocui e non velenosi. Infatti è più probabile imbattersi in bisce, orbettini e biacchi che non in vipere. Certo: anche questi rettili possono mordere, ma al massimo creano un ascesso da morso, ma non sono velenosi.

Ricordandovi che in Italia l’unico serpente velenoso è la vipera e che le vipere non ci sono in Sardegna, ecco che essendo animali a sangue freddo questi rettili velenosi tendono a essere maggiormente attivi dalla primavera all’autunno, quando la temperatura media è di 25-27 gradi.

Ovviamente maggiormente a rischio sono i cani dei cacciatori, ma particolare attenzione devono prestare i cani che vivono in campagna, quelli che vanno a fare una gita fuori porta o anche i cani che hanno accesso al giardino e che vivono in zone rurali.

Il veleno delle vipere è particolare. Di per sé ha un colore ambrato, non ha odore ed è molto denso. La sua composizione chimica varia a seconda del momento della vita del rettile, anche se generalmente si compone di diversi enzimi e sostanze organiche non proteiche.

Dal punto di vista veterinario, l’enzima che interessa maggiormente è la ialuronidasi: danneggia e indebolisce il collage dei tessuti permettendo al veleno di diffondersi più velocemente. Un altro enzima importante è la chininogenasi: attiva la bradichinina che causa vasodilatazione e attiva i mediatori dell’infiammazione dei tessuti.

Poi ci sono anche le proteasi, enzimi responsabili dell’azione anticoagulante e necrotizzante del veleno delle vipere.

Tempo e sintomi dell’avvelenamento da morso di vipera nel cane dipendono dal tipo di vipera, dalla taglia del cane, da quanto veleno è stato iniettato e anche dalla zona colpita. Di solito nel cane sono maggiormente colpiti il muso, in quanto il cane, annusando in giro, potrebbe incappare nella vipera e gli arti, in quanto il cane ci appoggia la zampa sopra.

I sintomi del morso da vipera nel cane sono:

  • edema duro e dolente della zona colpita che diventa di colore rosso-blu
  • edema della glottide con ostruzione delle vie aeree se il morso avviene nella gola
  • formazione di petecchie ed ecchimosi
  • dolore intenso
  • pallore delle mucose
  • il cane lecca di continuo la zona morsa
  • abbattimento
  • vomito
  • diarrea
  • dolore addominale
  • sudorazione
  • tachipnea
  • respirazione superficiale
  • tachicardia
  • ipotermia
  • tremori
  • emorragie per disturbi della coagulazione
  • insufficienza epatica
  • insufficienza renale
  • morte

Terapia del morso di vipera nei cani

vipera morso cane

Nel caso il cane fosse morso da una vipera ecco cosa bisogna fare:

  • il cane va tenuto fermo e bisogna non farlo agitare per evitare che il veleno si diffonda più velocemente
  • pulire il morso con dell’acqua ossigenata (occhio che è doloroso, quindi il cane potrebbe mordere)
  • MAI usare lacci emostatici (se utilizzati a sproposito o per troppo tempo rischiano di causare un danno vascolare tale da provocare la necrosi dell’arto)
  • mai incidere la ferita, infettereste ulteriormente la zona
  • non aspirare o succhiare il veleno: potrebbe entrare in microferite invisibili presenti sulle labbra, avvelenando anche voi
  • applicare sulla ferita acqua fredda o ghiaccio (quest’ultimo avvolto in un panno per evitare di causare anche ustioni da ghiaccio)
  • contattare il Pronto Soccorso Veterinario di zona, avvisando dell’arrivo di un cane morso da una vipera
  • evitate di perdere tempo a chiedere visite domiciliari. Il cane va ricoverato e tenuto sotto monitoraggio, a casa non è possibile fare niente (se venisse morsa una persona da una vipera, pensate che possa essere gestita a casa? Assolutamente no e la stessa cosa vale per il cane)
  • la terapia del morso da vipera nel cane prevede il sostegno alla respirazione, la somministrazione di fluidi, antibiotici e cortisonici (ma solo per contrastare lo shock)
  • esiste il siero antifoidico? Sì, esiste, ma si usa solo quando la terapia vista sopra non funziona. Questo perché nella maggior parte dei casi il siero antivipera nei cani causa uno shock anafilattico mortale

E se non era una vipera? Beh, se il cane viene morso da una biscia, tutto quello che al limite può succedere è lo sviluppo di un ascesso, esattamente come quando il cane viene morso da un altro cane. In tal caso si adotta terapia antibiotica.

Fonti:

  1. PetMD
  2. American Kennel Club
  3. PubMed

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

6 motivi per i quali non devi tingere il pelo del cane
Salute cani

Quali sono i motivi per non tingere pelo del cane? Dal momento che il nostro cane non è un peluche e di certo non sta scalpitando per andare dal parrucchiere e tingere i capelli, questo trattamento è senz’altro evitabile. Tingere il pelo al cane, tra l’altro, potrebbe causare delle gravi reazioni, e mettere a rischio la salute del nostro cucciolo.