Petsblog Cani Salute cani Ogni quanto lavare il cane in estate

Ogni quanto lavare il cane in estate

Ogni quanto lavare il cane in estate? Per stabilire la frequenza dei bagnetti per il tuo pet bisogna tenere in considerazione diversi fattori, come la lunghezza del pelo e lo stile di vita del cane. In linea di massima, un bagno ogni 2-3 mesi è sufficiente, ma un cane a pelo lungo o un quattrozampe molto attivo potrebbe richiedere qualche bagnetto extra.

Ogni quanto lavare il cane in estate

Fonte immagine: Pixabay

Quando fa molto caldo, noi umani ci rinfreschiamo facendo la doccia tutti i giorni, o quasi. Ma ogni quanto bisogna lavare cane in estate? Di certo non è possibile, né raccomandabile, lavarlo ogni giorno, e non dovremmo lavarlo neanche due volte a settimana.

In realtà, per stabilire quante volte al mese si può lavare il cane bisogna tenere in considerazione diversi fattori, per cui la risposta potrebbe essere più “complicata” del previsto.

Sappiamo molto bene che non lavare mai il cane, specialmente quando fa caldo, non è una scelta saggia, né per il padroncino né per il cucciolo, che rischierebbe di sviluppare infezioni, dermatiti e altre patologie cutanee fastidiose e dolorose. Lavare regolarmente il proprio animale domestico è quindi essenziale per mantenerlo in buona salute ed evitare che possa emanare un odorino non esattamente piacevole.

Ma è sufficiente il test dell’olfatto per capire quando bisogna fare il bagno al cane? Non esattamente.

Vediamo quali fattori bisogna considerare per capire quanto spesso si può lavare il cane in estate.

Ogni quanto lavare il cane in estate? 3 fattori da considerare

Quante volte si può lavare il cane in estate? Una risposta universale a questa domanda, come abbiamo anticipato, in realtà non esiste. La regola d’oro è però sempre la stessa: non esagerare.

Lavare il cane troppo spesso può danneggiare il pelo e la cute del tuo animale domestico, in quanto lo priverebbe dei suoi oli naturali, causando secchezza e irritazioni.

In linea di massima, possiamo dire che il cane andrebbe lavato almeno una volta ogni 2-3 mesi e non più spesso di una volta al mese. Ma si tratta di una risposta troppo generica, che non si adatta a tutti i cani e a tutte le situazioni.

La frequenza di docce e bagnetti, infatti, può dipendere da almeno 3 fattori.

Vediamo di quali si tratta.

Tipo di pelo

Un cane a pelo lungo, come un Golden Retriever o un Chow chow, può richiedere bagni più frequenti rispetto a un cane a pelo corto. Il perché è presto detto: il lungo mantello del quattrozampe può accumulare sporcizia e detriti, e difficilmente riusciremo a eliminare per bene lo sporco usando salviettine, shampoo a secco o la semplice spazzola per cani.

Sarà quindi importante stabilire ogni quanto lavare un cane a pelo lungo: di solito, in casi del genere si tende a optare per bagnetti più ravvicinati (circa ogni 4-6 settimane) rispetto a quelli necessari per i cani a pelo corto. A meno che non venga consigliato dallo stesso veterinario, evita di lavare il cane ogni 15 giorni o persino più spesso.

Stile di vita

Eh si, anche lo stile di vita del tuo cane gioca un ruolo molto importante. Se il pet trascorre gran parte del suo tempo in casa, sdraiato sul divano o accoccolato vicino a te mentre lavori al computer, avrà meno probabilità di sporcarsi rispetto a un cane che corre in spiaggia, si fionda fra le foglie, affonda le sue zampette nelle pozzanghere, nuota in piscina o al mare e rincorre la sua pallina preferita al parco.

Naturalmente, se il tuo cane ama nuotare al mare o in piscina, dovrai provvedere a lavarlo accuratamente: cloro, sabbia e sale, infatti, potrebbero seccare la pelle e causare irritazioni o dermatiti.

Salute della pelle

Se il tuo cane presenta delle condizioni mediche che coinvolgono il mantello o la cute, come dermatiti, allergie, irritazioni e quant’altro, bisognerà stabilire la frequenza dei bagnetti in accordo con il parere del veterinario.

In base alle condizioni sottostanti, il pet potrebbe aver bisogno di bagni più o meno ravvicinati. Il medico potrebbe consigliarti anche dei prodotti specifici per la cura della pelle e del pelo di Fido.

In tutti i casi, è sempre una buona idea chiedere consiglio al veterinario per stabilire quante volte si può lavare il cane, sia in estate che durante l’inverno.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Come curare la rogna del cane con metodi naturali?
Salute cani

È possibile curare la rogna del cane con metodi naturali? No, bisogna usare dei farmaci veri per debellare gli acari delle rogne. Al massimo si possono usare integratori per stimolare le difese immunitarie e aiutare l’organismo a combattere l’infestazione parassitaria