Lana di cane: come raccogliere il pelo del cane per farne una sciarpa

Avete mai pensato di raccogliere i peli del vostro cane e trasformarli in lana per delle morbide sciarpe? C'è chi lo fa e in rete si trovano vari siti che illustrano il procedimento.

Lana di cane: come raccogliere il pelo del cane per farne una sciarpa

Il chachemire è passato di moda. Se volete avere una sciarpa, un cappello o dei maglioni caldi e morbidi fate tosare il vostro cane e spedite il tutto via posta a una certa Doumé, che vi rimanderà il tutto sotto forma di accessorio o di abito.

Ora, il ragionamento non fa una grinza e lo sappiamo bene: il pelo degli animali è quanto di meglio esista per proteggere dal freddo. Ciò che mi fa problema è l'idea che il padrone di un cane voglia stare talmente tanto vicino al proprio cucciolo da mandar via il suo pelo per farlo cardare.

A pensarci bene, non dovrei scandalizzarmi tanto: in fondo usiamo da sempre la lana d'angora senza preoccuparcene. Allora perché non farlo anche con il pelo del cane visto che così, almeno per un po', non dovremo faticare con la sua toelettatura?

Se siete curiosi, sul sito che offre questo servizio, Dogwool, trovate le fasi di lavorazione della lana, i tipi di filati che sono già a disposizione della creatrice dei capi, le istruzioni per spedire il vostro filato. Vi avviso però che è tutto in francese. Naturalmente fateci sapere se avete già testato i prodotti.

In ogni caso, c'è anche un sito italiano che propone filati a base di lana di cane.

Foto | Wei via photopin cc

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: