Gatto che gioca di notte: cosa fare?

Cosa fare se avete un gatto che gioca di notte non facendovi dormire? Ecco qualche consiglio.

gatto gioca

Gatto che gioca di notte – Avete un gatto che gioca di notte? Che ha scambiato la notte pr il giorno? Beh, è abbastanza normale, dopotutto il gatto è un animale notturno, per cui ci sta che molti dei nostri felini domestici siano più attivi di notte che di giorno. Poi di solito gradualmente si abituano ai nostri ritmi, ma non è sempre così matematico. Tuttavia il fatto costituisce un grave problema per molti proprietari: il gatto che gli salta addosso alle 5 del mattino, che corre all’impazzata da una parte all’altra, che gli mordicchia capelli e dita dei piedi non fa piacere a tutti. Se dovete prendere un gatto e già sapete in anticipo che non tollererete questi comportamenti, allora evitate di prendere un gatto. Se siete fra coloro che vogliono risolvere la questione nell’arco di due notti, allora evitare di prendere un gatto.

Gatto che gioca di notte: si tratta di un comportamento normale

Come anticipavamo, il gatto è un animale notturno per cui è più attivo la notte. Potrebbe mettere in atto questo comportamento non appena andate a letto: magari si è annoiato da solo tutto il giorno e ha voglia di passare con voi del tempo, complice anche il fatto che quello che per noi è il momento di riposo per lui è il momento di massima attività.

Oppure potrebbe decidere di svegliarvi alle prime luci dell'alba: per lui è tempo di essere attivi (questa cosa la fanno anche molti cani). Ci va tempo prima che un gatto si abitui al ritmo di veglia-sonno dell’uomo, soprattutto i gattini giovani ci mettono più tempo. E per tempo intendo anche mesi.

Gatto che gioca di notte: cosa fare?

Cosa fare? Non è che in realtà ci sia molto da fare. La prima cosa è impedire l’accesso alla stanza da letto soprattutto nei primi mesi di vita del gatto. Questo serve per evitare che in pratica il letto si trasformi in un parco gioco e che lui abbia il tempo di adattarsi al nostro ritmo di veglia-sonno. Tuttavia potrebbe esserci un problema: il gatto non ama le porte chiuse, quindi potrebbe ovviare al problema cominciano a grattare come un pazzo la porta.

Il secondo sistema è quello che funziona meglio, ma ci va tanta pazienza da parte vostra. In pratica dovete fingervi morti: quando il gatto salta sul letto, vi zompa in pancia, vi mordicchia capelli e dita dei piedi, si siede col sedere sulla vostra faccia, voi non dovete muovervi, non dovete parlare, non dovete aprire gli occhi. Quando dico che dovete fingervi morti intendo letteralmente. Col passare del tempo il gatto imparerà che i suoi tentativi di svegliarvi non otterranno nulla e piano piano smetterà di tormentarvi. Magari dopo mesi, ma succederà prima o poi. Ovviamente evitate anche accuratamente di dotare il gatto di giochi rumorosi che possa utilizzare durante la notte. Ritirateli prima di andare a dormire.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | myharmonicagoldfish

  • shares
  • Mail