Cosa fare quando si perde un gatto?

Avete smarrito il vostro gatto? Ecco cosa fare quando si perde un gatto.

gatto

Smarrimento gatto – Siamo abituati a stabilire cosa fare quando si perde un cane, procedure da seguire e iter burocratico da seguire alla lettera, ma cosa si deve fare quando si perde un gatto? Diciamo che in questo caso la procedura è un po’ più elastica. Per il cane bisogna subito avvisare i Vigili di zona, indicando il cognome del proprietario e il numero di microchip del cane (per evitare denunce di abbandono qualora il cane venisse ritrovato e non ci fosse la vostra segnalazione ai Vigili), poi conviene contattare il Servizio Veterinario dell’Asl per dare gli stessi dati e infine si comincia a cercare il cane, magari mettendo volantini nei negozi per animali, avvisando i veterinari delle città limitrofe, avvisando l’Ordine dei Veterinari, avvertendo le associazioni cinofile, postando la foto sui social network... ma per un gatto?

Cosa fare in caso di smarrimento del gatto?

Diciamo che la procedura è più snella, non c’è l’obbligo di segnalazione ai Vigili. Tuttavia se avete perso il gatto e ha il microchip, sarebbe bene segnalare almeno ai Servizi Veterinari, ai gattili e canili di zona, all’Ordine dei Veterinari, alle associazioni cinofile, ai veterinari di zona che è stato perso quel gatto con quel microchip, in modo che sia più facile rintracciarvi.

In realtà sarebbe bene fare la medesima cosa anche se il gatto non ha il microchip, più persone avvertite e più probabilità ci sarà di ritrovare il gatto. Una volta avvisato chi di dovere, spargete la voce fra vicini, amici e famigliari, i social network in questo caso sono assai utili. Ora che tutti sono avvisati, munitevi di scatoletta molto profumata o del cibo più amato dal gatto, coperta e trasportino e cominciate a cercare in giro dove possa essere finito il gatto.

Il trasportino vi serve per riportarlo a casa, la coperta nel caso fosse ferito e aggressivo per riuscire a prenderlo. Aprite la scatoletta in modo che il profumo si spanda, se è sensibile allo scuotimento della scatola di croccantini portatevene una appresso, cercate in ogni angolo e anfratto, anche quelli più improbabili. Se ci sono garage chiusi potrebbe essere rimasto bloccato dentro, così come potrebbe essere entrato in casa di qualcuno che è partito per le vacanze e non riuscire più ad uscire.

Per quanto tempo cercare il gatto?

A lungo, a volte saltano fuori dopo pochi giorni, a volte dopo mesi, non perdete subito le speranze. E’ una cosa spiacevole, ma controllate anche lungo le strade e nei fossi: se purtroppo è stato investito potrebbe trovarsi lì. Inoltre considerate che i gatti possono allontanarsi anche di parecchio dalla propria casa, per cui estendete il raggio di ricerca in maniera sistematica.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | simongotz

  • shares
  • Mail