Gatto con unghia rotta: cause e cosa fare

Avete un gatto con unghia rotta? Ecco le principali cause e cosa fare.

gatto rosso

Gatto con unghia rotta – Dopo il cane, dopo il coniglio, oggi è il turno di parlare del gatto con unghia rotta. Obiettivamente è più facile vedere arrivare in ambulatorio un cane con unghia rotta o un coniglio visto che non hanno le unghie retrattili, col gatto capita invece più di frequente di veder arrivare unghie incarnite nei polpastrelli, soprattutto in gatti con pelo lungo. Tuttavia anche nel gatto può capitare di vedere un'unghia rotta, quindi andiamo scoprire le principali cause e cosa fare.

Gatto con unghia rotta: principali cause

Come dicevamo, visto che i gatti hanno le unghie retrattili è più difficile che arrivino con le unghie rotte, tuttavia a volte può capitare. Soprattutto quando sono lunghette, la punta ricurva può facilmente agganciarsi da qualche parte e a causa di movimenti bruschi di disimpegno del gatto ecco che l'unghia si rompe. Può rompersi in punta o può rompersi alla base, dipende da quanto il gatto ha tirato.

A volte le unghie si danneggiano quando il gatto gratta intensamente porte o la rete del trasportino, in questo caso o le unghie si rompono o se le lima fino a farsele sanguinare. Unghie possono rompersi poi in caso di baruffe con altri gatti o animali oppure a seguito di traumi da investimento o di cadute dall'alto.

Gatto con unghia rotta: cosa fare?

Se avete notato un'unghia rotta del gatto, se non si fa avvicinare perché ha dolore provate a portare il gatto dal veterinario. Se l'unghia è rotta in punta e non si corre rischio di ulteriore sanguinamento ecco che se il gatto è vagamente collaborativo il veterinario cercherà di tagliare l'unghia rotta con le apposite tronchesine per gatti. Se il gatto però non collabora non è molto sensato sedarlo solo per un'unghia rotta, si aspetta che cresca e poi la si taglia quando è più lunga e il dolore è cessato.

Idem dicasi per unghie rotte alla base: oltre a sanguinare parecchio fa male tagliare qui l'unghia rotta, quindi magari si aspetta che l'unghia ricresca un po' prima di rifilarla mano mano. Altro caso: a volte non c'è solo l'unghia rotta, a volte il gatto rimane incastrato da qualche parte e nei movimenti violenti fatti per disincastrarsi finisce per tirare così tanto da rompersi l'unghia e fratturare le falangi. Nel caso di sospetta frattura il veterinario potrà anche proporvi di fare una radiografia per vedere se effettivamente oltre all'unghia rotta ci sia anche altro.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | paparutzi

  • shares
  • Mail