Petsblog Il tuo cane è come un figlio? Un terzo dei padroncini la pensa come te

Il tuo cane è come un figlio? Un terzo dei padroncini la pensa come te

Avete un cane o un gatto, e lo considerate un po’ come se fosse un figlio? Si tratta di un fenomeno più normale di quanto possiate pensare. Ecco cosa spiegano gli esperti.

Il tuo cane è come un figlio? Un terzo dei padroncini la pensa come te

Avete in casa un cane, un gatto, o anche un pappagallo o una tartaruga, e tendete a considerarlo/a, oltre che a trattarlo, come se fosse un figlio? Non vi preoccupate, perché si tratta di un comportamento del tutto normale! A renderlo noto è il nuovo Rapporto Italia 2019 dell’Eurispes, dal quale è emerso che un buon terzo degli italiani proprietari di pets li considerano come se fossero dei figli, mentre per due terzi degli italiani, gli animali domestici sono i loro migliori amici.

Dal Rapporto Eurispes è anche emerso che un terzo degli italiani ha in casa almeno un animale domestico (33,6%), mentre le famiglie che ne hanno più di uno sono in costante aumento rispetto agli anni precedenti. Gli italiani sembrano prediligere i cani (40,6%) e i gatti (30,3%), ma amano anche avere in casa uccellini, pesci, tartarughe, conigli e criceti.

Ma tornando al legame che instauriamo con i nostri pets, gli esperti spiegano che il 76,8% degli italiani li considera dei membri effettivi della famiglia, mentre sei persone su 10 li considerano i loro migliori amici, e quasi un terzo – come abbiamo detto – li considera dei veri e propri figli.

Per finire, noi italiani siamo pet lovers anche in vacanza (e speriamo che questo atteggiamento diventi sempre più frequente e diffuso, in modo che diminuiscano gli abbandoni estivi). Un terzo delle persone intervistate (ovvero il 33,7%) ha dichiarato infatti di scegliere alberghi e strutture animal friendly per le proprie vacanze, mentre solo 3 persone su 10 scelgono di lasciare il proprio animale domestico nelle pensioni per animali.

via | Ansa
Foto da Pixabay

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

I cani possono mangiare l’anguria?
Alimentazione cane

Tecnicamente la risposta alla domanda se i cani possono mangiare l’anguria è sì. Non è una frutta tossica per i cani come, invece, lo è l’uva e l’uva passa. Tuttavia è bene non esagerare nelle dosi e nella frequenza perché come frutta è troppo zuccherina e, soprattutto nei cani che soffrono di diabete mellito o iperglicemia, è controindicata. Inoltre non è un alimento che deve essere presente nella dieta di tutti i giorni di un carnivoro