Stop ai test sugli animali per i cosmetici

Finalmente ci siamo: da domani, 11 marzo 2013, scatta in tutta l’Unione Europea il divieto di testare cosmetici sugli animali (sia il prodotto finito sia le materie prime) e di vendere i cosmetici provenienti da Paesi extra europei che contengono ingredienti testati su animali.

Finalmente non sarà necessario ricorrere alle liste in circolazione in rete per sapere quali sono le aziende cosmetiche cruelty-free, perché ora lo saranno tutti cosmetici presenti territorio comunitario.

Da domani i prodotti saranno valutati tramite test alternativi, che non coinvolgano la sperimentazione animale. Il responsabile area tecnico normativa dell’Unipro (Associazione nazione delle imprese cosmetiche) Luca Nava afferma:

Per noi il tema non è nuovo, l'Europa è già da tempo animal free, ma da lunedì non potranno essere più venduti nei Paesi europei neanche quei prodotti i cui ingredienti sono stati testati sugli animali in Paesi extra europei. Attendiamo quindi per lunedì le indicazioni della Commissione europea che, oltre a confermare il divieto, indicherà alle imprese come procedere per garantire la sicurezza degli ingredienti nuovi sull'uomo.

Ed entro qualche mese cambieranno anche le etichette, che daranno informazioni più chiare sulla scadenza del prodotto e sulla presenza di ingredienti “nano” (usati soprattutto sui prodotti solari), sulla cui sicurezza ancora si discute.

La LAV (Lega Anti Vivisezione) festeggia la vittoria di una battaglia combattuta per anni: invita tutti coloro che si sono schierati a favore del divieto di sperimentazione dei cosmetici sugli animali a riunirsi domani alle ore 12 e alle ore 18 a Roma in Piazza Pantheon.

Via | ansa

  • shares
  • Mail