Hollywood: emergenza toy dog per la chihuahua addiction lanciata da Paris Hilton

paris hilton

I seguaci dell’ereditiera americana Paris Hilton in California stanno ritornando in loro, riprendendo coscienza delle proprie abitudini ed evitando di seguire la biondina in qualsiasi cosa faccia. Almeno per quanto riguarda la chihuahua addiction, anche se hanno riversato sulle strade un numero impressionante di cani abbandonati. Per salvare queste bestioline erranti è intervenuta una task-force di esperti del San Francisco Animal Care and Control in collaborazione con i volontari del Grateful Dogs Rescue.

Si stanno organizzando voli charter per trasportare i chihuaua dalla California in altri stati americani della East Coast dove cani così piccoli si adattano bene alla vita di appartamento delle metropoli. Dopo il boom di popolarità regalato ai toy dog, quei cagnolini piccoli come delle bamboline, da vestire a festa e umanizzare tenendo conto del proprio guardaroba e trattati insomma come fossero un accessorio. Bene, anzi, malissimo perché ora la California sta conoscendo il dramma dell'abbandono di chihuahua che vengono lasciati per la strada al ritmo di uno al giorno.

Ma l'ereditiera che se ne andava in giro con l'inseparabile Tinkerbell ha fatto tendenza, contagiando star che hanno seguito l'esempio della Hilton, acquistando chihuahua come fossero bruscolini: è accaduto a Madonna (che ha da poco lasciato i suoi due cani Evita e Rosita al canile), Mickey Rourke (che dichiara devozione eterna al suo cane che l'ha salvato dal suicidio), Miley Cyrus, Hillary Duff e Britney Spears che è arrivata a dedicare al suo quattro zampe un’intera stanza della sua residenza a Malibù.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: