Francesca Pascale, fidanzata di Silvio Berlusconi, e il cagnolino Dudù

Si chiama Dudù ed è il cagnolino (un barboncino, se non erro) di Francesca Pascale, fidanzata di Silvio Berlusconi.

Francesca Pascale, fidanzata di Silvio Berlusconi, e il cagnolino Dudù

Francesca Pascale e Dudù sono stati immortalati in foto che hanno fatto il giro del web: da un lato sono senza dubbio immagini simpatiche che testimoniano del rapporto esistente tra la Pascale e il cagnolino, dall’altro sono un po’ la concretizzazione di quella che gli antichi romani chiamavano la politica del “panem et circenses”, cioè un modo per distrarre dai problemi reali del paese. Del resto non è un caso se alcuni giornali (il Corriere, per esempio) nel pubblicare queste foto hanno commentato mettendo in evidenza che sono state scattate a Palazzo Grazioli, mentre erano in corso incontri per alleanze PD-PdL in vista delle odierne elezioni del Presidente della Repubblica.

Nel corso della recente campagna elettorale Silvio Berlusconi si era lasciato fotografare con Puggy, il carlino di Michaela Biancofiore. Non è certo stato il solo: anche Mario Monti e Pier Luigi Bersani hanno fatto ricorso a foto con i cani per aumentare la loro popolarità.

Nulla di nuovo sotto il sole, per carità: in una ricerca pubblicata su Political Science and Politics un gruppo di studiosi ha messo in evidenza come spesso si faccia ricorso ai cani come una sorta di arma di distrazione di massa: non è un caso che all’indomani dello scandalo con Monica Lewinsky l’allora presidente degli Stati Uniti d’America Bill Clinton si fosse fatto fotografare mentre portava a spasso il suo cane Buddy.

Tornando a Dudù e a Francesca Pascale, comunque, non possiamo non notare come entrambi siano felici e sorridenti (certo, anche i cani sorridono, non lo sapevate?). Alla fine, forse, questo è l’unica cosa che conta veramente.

Foto | Libero

  • shares
  • Mail