Cani in inverno: consigli per affrontare il freddo

Quando fa freddo o nevica, quali accorgimenti usare perché i nostri cani stiano bene?

a:2:{s:5:"pages";a:4:{i:1;s:0:"";i:2;s:17:"Consigli generali";i:3;s:65:"Se andate in settimana bianca (o se vivete in zone in cui nevica)";i:4;s:36:"Cani e gatti che vivono all’aperto";}s:7:"content";a:4:{i:1;s:1107:" Freddo, neve e maltempo: alcuni consigli per far star bene i cani

Se d’inverno noi abbiamo freddo, probabilmente anche i nostri amici pelosi lo hanno. È vero che i cani hanno pelo e sottopelo che noi umani non abbiamo, ma è pur vero che quando fa freddo anche loro lo sentono (comunque non tutti i cani hanno bisogno del cappottino, ricordiamolo). La mia bassottina, per esempio, è freddolosissima e d’inverno cerca sempre i posti più caldi per rannicchiarsi e dormire tranquilla.

Varie sono le situazioni che possono presentarsi in inverno: da quelle generiche connesse con il freddo, alle situazioni speciali che possono essere rappresentate dalla settimana bianca (o comunque se vivete in luoghi in cui nevica). E cani e gatti che vivono all’aperto? Come regolarsi con loro? La domanda comune è: come proteggere il cane dal freddo?

Ecco alcuni consigli organizzati per “situazioni”.

";i:2;s:2213:"

Consigli generali


Freddo, neve e maltempo: alcuni consigli per far star bene i cani


  • Come noi, gli animali domestici posso andare in ipotermia e congelarsi. Se notate che Fido ha brividi, è disorientato e letargico o se ha il pelo gonfio e ritto portatelo dal veterinario. In particolare tenete sotto controllo la punta delle orecchie e gli organi riproduttivi che sono particolarmente a rischio di congelamento.

  • Lavate i cani con regolarità in inverno perché il riscaldamento secca l’aria e fa disidratare la pelle del cagnolotto.

  • Mettete al sicuro l’antigelo per la macchina: può essere fatale per gli animali domestici, anche in piccole quantità. Parimenti non versate mai l’antigelo a terra o sopra un tombino: qualche cane o gatto potrebbe leccarlo. In caso in cui il vostro amico peloso ingerisse dell’antigelo va portato urgentemente dal veterinario, possibilmente con la confezione dell’antigelo. Sintomi da avvelenamento da antigelo sono vomito, eccessiva minzione, frequenti bevute, depressione.

  • Monitorate con attenzione i cani anziani o malati che potrebbero essere più sensibili alle temperature rigide.

  • Non lasciate mai un cane incustodito in auto quando fa freddo: il veicolo potrebbe diventare una sorta di frigorifero e far congelare Fido provocandone la morte.

  • Non lasciate mai, per nessun motivo, incustodite eventuali stufette portatili.

  • Potrebbe essere difficoltoso portare fuori i cuccioli per pipì e cacca: se le temperature sono molto rigide, organizzatevi per far fare i bisogni al cagnolotto in casa.

  • Su viottoli e marciapiedi usate prodotti pet friendly per sciogliere il ghiaccio, in modo da evitare irritazioni alle zampe di Fido e anche al suo stomaco, nel frequente caso in cui il cagnone si lecchi le zampotte.

  • Tenete i cuscinetti termici/stufette/borse elettrice per il caldo lontani dai vostri cani, gatti e conigli: nel caso in cui masticassero i cavi elettrici potrebbero essere fulminati.

  • Tenete i vostri animali domestici lontani dai medicinali, anche quelli generici che si usano per curare i vari malanni di stagione: alcune medicine a uso umano possono essere fatali per Fido.

";i:3;s:886:"

Se andate in settimana bianca (o se vivete in zone in cui nevica)


Freddo, neve e maltempo: alcuni consigli per far star bene i cani


  • Assicuratevi che il vostro cane abbia un posto caldo per dormire, lontano da spifferi e non direttamente sul pavimento.

  • In mezzo alla neve il cane va tenuto al guinzaglio: in quella situazione, infatti, Fido potrebbe perdere le tracce di odore e smarrirsi.

  • Mettete una coperta in macchina: in caso di emergenza può essere utile coprire Fido e farlo stare al caldo.

  • Non andate in mezzo alla neve con Fido se non ha il microchip: se si smarrisce sarà molto più difficile che lo possiate trovare (ovviamente i vostri cani saranno già microchippati e questo consiglio è superfluo, vero?).

  • Se avete un cane a pelo corto, mettetegli un cappotto o un maglione a collo alto e che copra anche la base della sua pancia fino alla coda.

";i:4;s:1441:"

Cani e gatti che vivono all’aperto


Freddo, neve e maltempo: alcuni consigli per far star bene i cani


  • I cani che vivono all’aperto devono avere un luogo asciutto e senza correnti per dormire e rifugiarsi. La cuccia deve essere abbastanza grande perché Fido possa starvi comodamente seduto e possa anche sdraiarsi a suo piacimento. La cuccia va collocata a qualche centimetro da terra, possibilmente con l’entrata rivolta in direzione opposta a quella in cui solitamente soffia il vento; l’ingresso dovrebbe essere coperto con della tela impermeabile o con plastica pesante. Il pavimento, infine, va ricoperto con paglia e magari anche con una coperta, che avrete cura di cambiare spesso, soprattutto dopo che ha piovuto.

  • Quando fa freddo i gatti randagi e gli altri animali che vivono all’aperto potrebbero andare a fare nanna sotto le automobili, per riscaldarsi con il motore. Prendete la buona abitudine di dare dei colpi (leggeri, per carità!) sul cofano della macchina prima di partire, in modo da dare una possibilità di fuggire a eventuali ospiti.

  • Se i vostri cani vivono all’aperto, durante l’inverno usate ciotole in plastica per la pappa e per l’acqua: la lingua di Fido, infatti, potrebbe attaccarsi alle ciotole in acciaio e congelarsi.

Via | USA Today";}}

  • shares
  • Mail