• Petsblog
  • Gatti
  • Coronavirus, in Francia gatto risulta positivo alla Covid-19

Coronavirus, in Francia gatto risulta positivo alla Covid-19

Coronavirus, in Francia gatto risulta positivo alla Covid-19

In Francia un gatto è stato trovato positivo al Coronavirus che provoca la Covid-19: probabilmente a trasmetterglielo sono stati i suoi proprietari risultati positivi.

In Francia un gatto è risultato positivo al Coronavirus che provoca la Covid-19. E’ il primo caso in Francia e il quarto nel mondo. L’ipotesi più accreditata è che a trasmetterglielo siano stati i proprietari, risultati positivi al virus. A scoprirlo è stata la Scuola Nazionale di Veterinaria di Alfort, vicino a Parigi. La loro raccomandazione è una sola: le persone malate devono mantenere le distanze dai gatti. E non perché i gatti (o gli altri animali) possano trasmetterci il Coronavirus: il fatto è che noi esseri umani lo trasmettiamo a loro, quindi per la loro sicurezza, chi è positivo al virus farebbe bene a evitare di sbaciucchiare il gatto o il cane tutto il giorno, adottando con il proprio animale domestico le stesse misure di distanziamento sociale e utilizzo dei dispositivi di protezione individuali che si usano con le altre persone.

Lo so che molti commenteranno solo il titolo dell’articolo senza arrivare a leggere neanche questo secondo paragrafo, ma ribadiamo che non c’è scritto da nessuna parte che gli animali trasmettono il virus a noi e non c’è scritto neanche che bisogna allontanare gli animali. C’è scritto che noi possiamo trasmettere loro la malattia e che bisogna evitare di toccarli e baciarli di continuo se si è positivi.

Coronavirus: primo gatto positivo in Francia

La Scuola Nazionale di Veterinaria di Alfort, insieme a diversi veterinari della zona di Parigi, ha deciso di fare i test a una decina di gatti appartenenti a proprietari contagiati. Uno di questi mici non solo è risultato positivo, ma ha anche manifestato sintomi respiratori e digestivi.

L’ente ha però ribadito che i gatti non sono così facilmente contagiati dal Sars-Cov-2 anche quando sono a contatto con i malati. Si tratta di un fenomeno raro, ma già descritto: gatti e cani sono stati trovati positivi a Hong Kong, un gatto era positivo in Belgio, due a New York e negli Stati Uniti anche delle tigri sono state trovate positive.

La Scuola ha poi ricordato alle persone affette da Covid-19 di limitare i contatti ravvicinati con i gatti, indossando sempre una mascherina e lavandosi le mani prima di toccarli. Insomma, quello che un paziente Covid-19 deve fare anche quando viene a contatto con famigliari conviventi, nulla di più, nulla di meno.

Via | Agi

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog