Petsblog Cani Razze Border collie: di quanti colori può essere il manto?

Border collie: di quanti colori può essere il manto?

Quali sono i colori del Border Collie? Chi pensa che la risposta sia solo “bianco e nero”, farà bene a ricredersi. In realtà, questa razza presenta un mix di colori infinito, che vanno dal marrone al rosso, dal nero fino al blue e al red merle.

Border collie: di quanti colori può essere il manto?

Fonte immagine: Pixabay

Quando pensiamo ai colori del Border Collie, di solito ci viene in mente il classico mix “bianco-nero“. Un po’ come nel caso dei Dalmata, però, anche questa razza può sorprenderci con colori che vanno oltre quelli comunemente considerati “standard”.

In realtà, il Border Collie sprizza colori da tutti i pori. Questa razza vanta un mantello ricco di sfumature e mix cromatici dalla bellezza ipnotica.

Non a caso, oltre ad essere considerata (a buon diritto) una delle razze di cani più intelligenti, il Border Collie è anche una delle razze più belle che esistano al mondo, anche grazie al caratteristico mantello multicolore.

Ma vediamo più da vicino quali sono le caratteristiche del Border Collie, e scopriamo quali e quanti colori possono tingere il loro morbido mantello.

Com’è il mantello del Border Collie?

Fonte: Pixabay

Prima di tutto, devi sapere che il Border Collie si presenta in due diverse varianti, ovvero quella a pelo moderatamente lungo e il Border Collie a pelo corto.

In entrambi i casi, per evitare che possano formarsi dei fastidiosi e antiestetici nodi, ogni buon padroncino dovrà spazzolare il cane almeno una o due volte a settimana, in modo da mantenere l’aspetto elegante e fiero di questa razza.

Ma tornando alle questioni cromatiche, sai quanti tipi di Border Collie ci sono? O meglio, quali e quanti colori ha il Border Collie?

Non solo bianco e nero: scopri tutti i colori del Border Collie

Fonte: Pixabay

Per rispondere alla nostra domanda, ovvero “quanti colori ha il mantello del Border Collie”, beh, in realtà le varietà di colori sono praticamente infinite.

Oltre al classico colore bianco e nero (la combo più diffusa per quanto riguarda questa razza), grazie alle diverse combinazioni genetiche è possibile ammirare Border Collie dai colori più sorprendenti.

Fra le colorazioni probabilmente meno note vi sono il nero, il rosso e il blu (in questo caso, il quattrozampe presenterà delle caratteristiche sfumature bluastre su un mantello di colore grigio o nero).

Inoltre, è possibile ammirare anche splendidi Border Collie di colore marrone, blue merle (con macchie screziate), Border Collie red merle (dal caratteristico colore rosso/marrone chiaro con macchie bianche, arancio o brune), sable, lilac e border collie tricolore, con macchie bianche, nere e marroni.

Secondo lo standard di razza dell’ENCI – Ente Nazionale Cinofilia Italiana – tutti i colori sono accettati, purché a prevalere non sia il colore bianco.

E a tal proposito, una delle varietà più rare è proprio il Border collie bianco. Purtroppo, di solito questa variante tende a soffrire di parecchi problemi di salute.

Non di rado, infatti, i border collie bianchi possono nascere affetti da sordità o cecità, o possono avere una cute particolarmente sensibile ai raggi solari, rischiando così di sviluppare un tumore della pelle.

Tartufo e occhi

E sempre in tema di colori, esistono dei border collie con gli occhi azzurri? E di che colore dovrebbe essere il tartufo in questa particolare razza?

La tonalità del naso nel Border Collie varia a seconda del colore del mantello. Di solito il tartufo si presenta di colore nero, marrone o anche di un più chiaro grigio.

Per quanto riguarda gli occhi, invece, di solito sono di colore marrone (che può andare dal marrone chiaro alla tonalità più scura), ma esistono anche Border Collie con occhi blu o azzurri. In alcuni casi, la razza può presentare un occhio o parte di esso di colore diverso (eterocromia).

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

I cani possono mangiare l’anguria?
Alimentazione cane

Tecnicamente la risposta alla domanda se i cani possono mangiare l’anguria è sì. Non è una frutta tossica per i cani come, invece, lo è l’uva e l’uva passa. Tuttavia è bene non esagerare nelle dosi e nella frequenza perché come frutta è troppo zuccherina e, soprattutto nei cani che soffrono di diabete mellito o iperglicemia, è controindicata. Inoltre non è un alimento che deve essere presente nella dieta di tutti i giorni di un carnivoro