Petsblog Cani Come fare accettare un cucciolo a un cane adulto?

Come fare accettare un cucciolo a un cane adulto?

Come far accettare un cucciolo a un cane adulto? Ci sono dei piccoli accorgimenti da prendere per ridurre

Come fare accettare un cucciolo a un cane adulto?

Avete deciso di prendere un nuovo cucciolo? Ottimo. Però prima di farlo entrare in casa, è bene pensare a come fare accettare un cucciolo a un cane adulto. Molti cani adulti e anziani, infatti, non faranno una piega quando il nuovo arrivato farà il suo ingresso, magari limitandosi a qualche ringhiatina educativa per spiegare al cucciolo quali sono i limiti da non valicare. Ma ci sono altrettanti cani che, invece, erano più che felici di essere figli unici e che mal tollereranno quell’esserino esuberante e giocoso che andrà a rubare loro cibo, attenzioni e spazi vitali.

Ricordati sempre che ci sono dei pro e dei contro nel prendere un altro cane. E se noti che il tuo cane adulto o anziano non accetta per niente il nuovo cucciolo, se non sai più cosa fare, rivolgiti a un educatore cinofilo e/o un veterinario comportamentalista.

Come far accettare un cucciolo a un cane adulto: consigli

Cane adulto e cucciolo

Quando si mettono insieme due cani adulti, si è soliti farli incontrare in territorio neutrale per vedere se i due vadano un minimo d’accordo. Però questo spesso con i cuccioli non è possibile farlo, anche perché magari non hanno ancora completato il ciclo vaccinale.

Dunque ci si ritrova all’improvviso con un cucciolo che non ha ancora ben imparato come si comunica con gli altri e che fatica a capire regole e paletti da rispettare. Come prima cosa, organizza la casa. Ovviamente all’inizio non dovrai lasciare da soli i due cani, quindi attrezzati con cancelletti o Kennel per separare i due cani.

Fermo restando che sarebbe bene far conoscere i due in territorio neutrale, l’alternativa potrebbe essere quella di fargli fare un viaggio in auto in due trasportini diversi. Sempre se non patiscono l’auto, altrimenti il viaggio si trasformerebbe in un’esperienza negativa.

Un’altra alternativa è quella di farli incontrare poco fuori casa per poi farli entrare tutti e due insieme con il guinzaglio. Evitare di entrare lasciando irrompere in casa un cucciolo entusiasta che lòa prima cosa che farà sarà andare a mangiarsi la pappa dell’altro cane, saltargli addosso invadendo i suoi spazi e via dicendo.

Tieni sempre sotto controllo le interazioni fra i due. Se il cane più grande lancia qualche ringhio al cucciolo, se non ci sono evidenti segni di minaccia, lascialo fare. Il ringhio è il modo dell’adulto di insegnare al cucciolo quello che può e che non può fare.

Se noti che il cucciolo comincia a stressare troppo l’altro cane (il cucciolo vuole sempre giocare, ma se hai un cane anziano o dolorante per l’artrosi, magari questi non avrà voglia di giocare più di tanto), porta via il cucciolo o fagli fare qualcosa d’altro.

Inizialmente non lasciarli sempre insieme: dai dei momenti di pausa al cane adulto.

Quando i due interagiscono correttamente, premiali con del cibo, dando il premietto prima al cane adulto.

Come far abituare il cucciolo al cane adulto

Curiosamente nessuno si chiede mai come far abituare il cucciolo al cane adulto. Questo fondamentalmente dipende dal fatto che, a meno che non si tratti di cuccioli vittime di socializzazioni errate o che sono vissuti in ambienti iper protettivi privi di stimoli, il nuovo cucciolo sarà ben felice di incontrare il cane adulto. O il gatto di casa. O qualsiasi altro essere vivente gli si pari davanti.

I cuccioli generalmente sono entusiasti di incontrare chiunque, poco importa l’età o la specie. Quello che dovremmo evitare di fare, in questi casi, è iper coccolare il cucciolo facendogli credere che lui, l’ultimo arrivato della casa, sia più importante di chi già era presente. Questo onde evitare di scatenare gelosie e rivalità su cui poi dovrete lavorare per mesi con gli educatori o i veterinari comportamentalisti per farle sparire.

Fonti:

  1. WebMD
  2. AKC

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

I cani possono mangiare l’anguria?
Alimentazione cane

Tecnicamente la risposta alla domanda se i cani possono mangiare l’anguria è sì. Non è una frutta tossica per i cani come, invece, lo è l’uva e l’uva passa. Tuttavia è bene non esagerare nelle dosi e nella frequenza perché come frutta è troppo zuccherina e, soprattutto nei cani che soffrono di diabete mellito o iperglicemia, è controindicata. Inoltre non è un alimento che deve essere presente nella dieta di tutti i giorni di un carnivoro