Petsblog Pesci Come scegliere il cibo giusto per pesci d’acquario: nutrizione, etichette e altro!

Come scegliere il cibo giusto per pesci d’acquario: nutrizione, etichette e altro!

Come scegliere il cibo giusto per pesci d’acquario: nutrizione, etichette e altro!

Nutrire i tuoi pesci con alimenti della giusta qualità è il primo passo per garantire che rimangano sani. Il cibo che scegli per nutrire i tuoi pesci gioca un ruolo enorme per la loro longevità, crescita, sviluppo e colorazione.

Con una quantità così vasta di mangimi per pesci sul mercato, decidere quale sia il cibo giusto per i tuoi pesci d’acquario può essere complicato. Sebbene molte persone siano abituate a non prestarci troppa attenzione, rimarrai sorpreso di quanto sia importante per la dieta dei tuoi pesci fornirgli una alimentazione corretta.

C’è così tanta disinformazione e confusione sull’alimentazione dei pesci e su quali marche siano ideali o meno che è necessario fare un po’ di chiarezza.

Come leggere le etichette degli alimenti per pesci

Leggere le etichette sul cibo per pesci può essere piuttosto complicato se non sai cosa cercare: vediamo quali parti dell’etichetta sono importanti e in quale ordine dovresti leggerle. Questo è il primo passo per scegliere il cibo giusto per il tuo pesce.

Ecco una ripartizione del principale sistema di etichettatura utilizzato da vari marchi di alimenti per pesci.

1. Il marchio

Questa costituisce la parte più grande dell’etichetta ed è posizionata sul davanti con testi e colori accattivanti. Generalmente c’è un’immagine del tipo di pesce per cui questo alimento è indicato, che può darti la prima informazione se sia adatto alla tua specie di pesce.

2. Tipo di cibo

Sotto l’intestazione principale, c’è di solito un testo piccolo ma ugualmente colorato che indica quale tipo di alimento è presente nel prodotto. Questo può includere alimenti come fiocchi, granuli, pond sticks, pellet o cibo in gel.

3. Informazioni sul marchio

Successivamente, l’etichetta ti dirà informazioni sul marchio stesso, qual è il suo obiettivo e cosa può fare questo alimento per i tuoi pesci.

4. Guida all’alimentazione

La guida all’alimentazione ti fornirà tutte le informazioni che devi sapere sull’alimentazione per la tua specie di pesci. Questo può includere la taglia e l’età di riferimento e viene di solito fornita anche la quantità di mangime da dare ai pesci, in grammi o once. In alcuni casi, il produttore includerà la frequenza con cui i tuoi pesci dovrebbero essere nutriti con questo cibo e fornirà un limite giornaliero approssimativo.

5. Data di produzione e scadenza

Una piccola sezione dell’intera etichetta conterrà l’indirizzo del produttore, un numero di telefono in caso di domande sull’alimento e la data di produzione insieme a quella di scadenza.

È importante acquistare alimenti che hanno una data di scadenza almeno da 6 a 12 mesi dal momento dell’acquisto. I pesci dovrebbero essere nutriti con cibo fresco e il cibo scaduto perde nel tempo i nutrienti necessari per i tuoi animali.

6. Ingredienti

Gli ingredienti elencati per primi sull’etichetta mostrano in cosa consiste la maggior parte del prodotto. Generalmente gli ingredienti vengono scritti in decrescente, da quello che costituisce la porzione più grande del prodotto fino a quello con la quantità più piccola.

Questo può aiutarti a determinare se il cibo è ricco di veri nutrienti o è un prodotto che contiene solo “riempitivi”, praticamente insignificanti nella dieta di un pesce.

Se la quantità di farina di pesce, la crusca di riso e la farina di frumento sono in cima alla lista degli ingredienti, vuol dire che il prodotto contiene prevalentemente solo riempitivi.

Vitamine e minerali dovrebbero trovarsi nella sezione centrale dell’elenco degli ingredienti. Scorri l’elenco per determinare se questi additivi sono necessari per la tua specie di pesce.

7. Analisi di garanzia

Si tratta di solito di una tabella che fornisce una panoramica generale sulla quantità in percentuale di proteine, fibre, grassi e umidità presenti nel prodotto. Questa tabella dovrebbe essere valutata attentamente: alcune specie di pesci richiedono alti livelli di proteine, mentre altre hanno bisogno di un basso contenuto proteico ma alto contenuto di fibre.

Informazioni nutrizionali per pesci

Ogni pesce d’acquario dovrebbe essere nutrito con una dieta adeguata alla sua specie che soddisfi gli specifici requisiti nutrizionali. Dovresti assolutamente evitare cibi che contengono ingredienti nocivi, riempitivi, coloranti e conservanti artificiali in eccesso. Sebbene possa essere difficile trovare un cibo per pesci che sia completamente naturale, si consiglia di assicurarsi che gli ingredienti sull’etichetta siano facili da leggere e contengano basse quantità di additivi artificiali.

I minerali chiave di cui hanno bisogno tutti i pesci d’acquario sono calcio e fosforo. Hanno anche bisogno di tracce di iodio, magnesio, sodio, cloruro, rame e zinco. Detto questo, non esiste un cibo per pesci “perfetto”. Ogni mangime per pesci può mancare di determinati nutrienti che sono magari presenti nei prodotti di una marca diversa. Potrebbe quindi essere opportuno fornire ai pesci d’acquario fino a due o tre diverse marche di mangime in modo da poter garantire ai tuoi pesci una quantità ottimale di minerali, vitamine, proteine, grassi e fibre.

I pesci ottengono la maggior parte della loro energia dai grassi, il che significa che il contenuto di proteine ​​grezze dovrebbe essere considerevolmente alto se hai pesci attivi. Anche gli aminoacidi sono importanti per i pesci e i tipi sbagliati di aminoacidi possono determinare a una scarsa qualità dell’acqua nel tuo acquario.

Aminoacidi

Le marche di mangimi per pesci migliori generalmente mescolano i tipi di aminoacidi per per garantirne un’assunzione ottimale. Alcune marche contengono troppe proteine ​​non necessarie nelle loro formule, che possono contribuire a malattie renali nei pesci vecchi o in quelli deboli perché alla lunga le proteine sovraccaricano i loro reni. Questa preoccupazione è più marcata per i pesci erbivori, che dovrebbero ricevere proteine di origine vegetale, piuttosto che per i pesci onnivori o carnivori.

Gli amminoacidi sono acidi essenziali che dovrebbero essere presenti nel cibo dei pesci. La DL-metionina è uno degli otto aminoacidi essenziali e può essere trovata in ingredienti come farina di pesce, farina di frumento e uova di pesce ed è tipicamente inclusa sia negli alimenti per pesci di alta e bassa qualità. Sebbene la farina di frumento contenga tracce di aminoacidi, i tipi di cereali che vediamo negli alimenti per pesci non sono sempre all’altezza degli standard.

I cereali e le fonti vegetali (esclusa la spirulina) non contengono aminoacidi completi e mancano di aminoacidi essenziali come la lisina o la metionina.

Le proteine ​​e gli aminoacidi sono necessari perché aiutano i muscoli e la riparazione dei tessuti dei pesci e può essere utile aumentare l’assunzione di aminoacidi per quei pesci che stanno guarendo da una lesione esterna.

Grassi (Lipidi)

I grassi sono usati principalmente come fonte di energia per i pesci. Questo li aiuta a rimanere attivi e fisicamente sani mentre nuotano nella vasca e mostrano i loro comportamenti naturali. I grassi lipidici sono anche necessari per l’assorbimento delle vitamine nel pesce poiché le vitamine A, D, E e K sono liposolubili, il che significa che possono essere digerite e assorbite solo nel corpo. I lipidi trigliceridi possono anche formare una fonte di energia concentrata nei pesci, in combinazione con il giusto equilibrio di aminoacidi e carboidrati nella loro dieta.

I lipidi che si trovano solitamente in alcune marche di mangimi per pesci provengono dai pesci stessi. La farina di pesce intera sarebbe la fonte di lipidi più adatta per i vostri pesci d’acquario.

I lipidi vegetali hanno una maggiore concentrazione di acidi grassi omega, rispetto alle fonti proteiche. I lipidi sono altamente digeribili per tutte le specie di pesci, a seconda del numero di lipidi nel mangime e della loro origine.

Carboidrati

La maggior parte dei carboidrati che si trovano nel mangime per pesci sono di origine vegetale. Questo può essere un fattore determinante quando si tratta di decidere quale cibo per acquario è giusto per i tuoi pesci perché alcune specie sono rigorosamente carnivore e possono tollerare solo piccole tracce di materia vegetale nella loro dieta o nessuna.

I pesci carnivori non possono digerire bene la materia vegetale e possono persino soffrire di problemi digestivi come gonfiore e stitichezza. Questo perché i pesci carnivori faticano a digerire l’amilasi, un enzima che scompone i carboidrati.

Tuttavia, le specie di pesci onnivori ed erbivori, come i pesci rossi, possono trarre vantaggio dall’avere gran parte della loro dieta costituita da materia vegetale.

Omega 3 e 6

Un problema comune che vediamo in molti mangimi per pesci è che le fonti di omega 3 provengono dalle piante. Il fatto è che pochissime piante producono un livello significativo di grassi omega 3 ma producono invece più grassi omega 6, che possono potenzialmente causare infiammazioni nel pesce nel tempo.

Se vuoi trovare cibo per pesci con una discreta quantità di grassi omega 3 e 6, la fonte dovrebbe provenire dalla farina di pesce, piuttosto che dalle piante o dalle alghe. Gli acidi grassi Omega 3 sono i più benefici per i pesci acquatici, soprattutto quando si tratta di combattere le infiammazioni, nonché il corretto funzionamento e lo sviluppo del cervello.

I 5 tipi di cibo per pesci

Esistono cinque tipi principali di mangime per pesci sul mercato e ogni cibo varia notevolmente in termini di consistenza, vitamine e componenti.

1. Fiocchi

Questo è il tipo di mangime per pesci è il più popolare sia per le specie di pesci tropicali che di acque fredde, ma non è del tutto eccezionale. I cibi in fiocchi per pesce sono costruiti con una forma molto sottile e solubile che si dissolve facilmente in acqua. Lo svantaggio di questo è che i fiocchi rilasceranno rapidamente i loro nutrienti nell’acqua e inizieranno a dissolversi rapidamente.

Ciò significa che i tuoi pesci non riusciranno a mangiare tutti i loro nutrienti e che questi andranno piuttosto ad inquinare l’acqua dell’acquario causandone il deterioramento. Fai attenzione,  perché questo accade anche se il mangime per pesci che stai valutando riporta la dicitura “si dissolve lentamente” sull’etichetta.

2. Pellet

Il secondo mangime per pesci più popolare si presenta sotto forma di pellet di piccole o medie dimensioni. I pellet sono altamente raccomandati per una serie di motivi, il principale dei quali è la loro capacità di trattenere i nutrienti una volta in acqua. Questo è importante, poiché i pesci non saranno in grado di mangiare ogni boccone nell’acquario, quindi tutti i pesci che arrivano per ultimi al cibo saranno comunque in grado di soddisfare il loro fabbisogno nutrizionale giornaliero. I pellet si decompongono anche molto più lentamente dei fiocchi e cominceranno a dissolversi solo dopo essere rimasti nell’acqua per più di un’ora.

3. Granuli

Questo tipo di mangime per pesci sembra simile a briciole di pane irregolari. Ogni granello ha una forma e una dimensione diverse, ma tutti i mangimi per pesci a base di granuli sono ottimi per le specie di pesci più piccole. Il mangime per pesci in micro – granuli è più adatto per avannotti o piccoli pesci giovani che avrebbero difficoltà a mangiare pellet più grandi.

4. Bastoncini (Pond Sticks)

I bastoncini per pesci da laghetto sono un prodotto comuni per i pesci koi e pesci rossi all’aperto. Questi bastoncini sono spesso grandi e possono essere facilmente ingeriti da grandi specie di pesci. I bastoncini diventano morbidi e iniziano ad espandersi quando incontrano l’umidità, il che consente al pesce di ingoiare i bastoncini o di romperli in pezzi.

5. Gel alimentare

Questo nuovo tipo di mangime per pesci si presenta sotto forma di polvere. Il mangime in gel richiede molta più preparazione e manutenzione rispetto ad altri alimenti per pesci, ma la qualità nutrizionale è eccezionale. Questo alimento è più popolare tra gli allevatori di pesci rossi, poiché contiene il giusto equilibrio di proteine ​​​​per mantenerli sani. Tutto quello che devi fare è mescolare la polvere con acqua e congelarla a cubetti. L’alimentazione può essere disordinata e sporcherà rapidamente l’acqua se sovralimenti i tuoi pesci con questo tipo di cibo.

Cosa EVITARE quando si scelgono gli alimenti per pesci d’acquario

  • Evita di scegliere cibo per pesci che contengono coloranti artificiali. Questo non apporta alcun reale beneficio per la colorazione del tuo pesce. Piuttosto scegli alimenti naturali per pesci che sono stati arricchiti con spirulina che ha proprietà naturali di esaltazione del colore.
  • Assicurati che nel mangime per pesci non siano presenti ingredienti sintetici, come insotil, vitamine che terminano con la parola “palmitato” o monoidrati.
  • Il conservante Ethoxyquin è comune nel cibo per pesci, ma è preferibile evitare mangimi per pesci che lo contengono. Da evitare anche BHA, BHT e sorbato di potassio, noto per modificare le cellule umane e animali che sono collegate al cancro.
  • Assicurati sempre di conoscere le basi della dieta adatta alla tua specie di pesci.
  • Evita i mangimi per pesci che contengono alte quantità di “riempitivi” come grano, soia, mais, riso e qualsiasi sottoprodotto. Questo abbassa la qualità del cibo e non ha alcun reale beneficio nutrizionale per il pesce.

Quale mangime per pesci d’acquario è giusto per te?

Il mangime che alla fine acquisti e dai ai tuoi pesci dovrebbe soddisfare il loro fabbisogno minimo di proteine ​​grezze, grassi e fibre. Dovrebbe esserci un numero decente di vitamine e grassi, insieme a un livello moderato di fibre. Il cibo dovrebbe essere adattato alla specie del tuo pesce a meno che non sia un alimento a base di integratori come i bloodworm liofilizzati.

Se la dieta del tuo pesce è completa, equilibrata e priva di ingredienti nocivi, i tuoi pesci ne trarranno beneficio e mostreranno colorazione, distribuzione del peso e funzione immunitaria ottimali.

Seguici anche sui canali social