Petsblog Animali domestici Conigli I conigli soffrono la solitudine? Hanno bisogno di un compagno?

I conigli soffrono la solitudine? Hanno bisogno di un compagno?

I conigli soffrono la solitudine? Hanno bisogno di un compagno?

I conigli sono palle di pelo divertenti e amorevoli che non mancano mai di intrattenere i loro proprietari con le loro folli buffonate. E quando si ha il piacere di condividere la propria vita con uno di questi piccoli simpatici mammiferi, è normale chiedersi: sarebbe più felice con un compagno?

La risposta è sì! I conigli sono animali incredibilmente socievoli: soffrono di solitudine e, pertanto, hanno bisogno di vivere con i loro simili.

Tuttavia, un coniglio solitario non sarà necessariamente infelice. Dovrai compensare la mancanza di un compagno dedicando molto tempo e attenzione al tuo coniglio. Inoltre, un altro animale, come un cane, un gatto o anche un porcellino d’India, non sarebbero buoni compagno per il tuo coniglio. Questo perché i conigli si comportano e comunicano in modi molto diversi, quindi se sono tenuti con un animale di un’altra specie, non capiranno il comportamento dell’altro e, quindi, non saranno compagni ideali.

Perché i conigli hanno bisogno di un compagno?

Come ogni animale, anche i conigli hanno bisogni fisiologici e sociali; se non soddisfatti, possono generare problemi comportamentali. Perché, a differenza del cane o del gatto, il coniglio non è un predatore ma una preda. Questa posizione nella catena alimentare induce il coniglio a comportamenti del tutto particolari.

Vivere con altri conigli e condividere lo stesso habitat è rassicurante e stabilizzante per queste piccole creature sempre spaventate. Ecco perché, nel loro habitat naturale, i conigli preferiscono stare in gruppo , anche fuori dalle loro tane, perché riescono a percepire meglio un eventuale pericolo.

I conigli tendono inoltre a raggrupparsi insieme per dormire. Adottano più facilmente posizioni rilassate (zampe posteriori di lato o in linea con il corpo o sdraiate su un fianco) quando dormono vicini uno all’altro. Un coniglio che dorme da solo, isolato dai suoi congeneri, dormirà in posizione di allerta, senza chiudere completamente gli occhi, per sventare il rischio di essere divorato da un potenziale predatore.

Se ti piacciono i conigli, li capirai e li apprezzerai meglio osservando il loro comportamento. Un singolo coniglio è spesso molto più noioso da guardare di un coniglio che vive in armonia con un compagno.

Lasciare che il tuo coniglietto conviva con un altro coniglio è, quindi, un elemento essenziale per il suo benessere, e ti permette anche di conoscere meglio tutta la ricchezza e la profondità della loro comunicazione e socializzazione.

coniglio

Cosa succede quando un coniglio si sente solo?

I segni comuni di un coniglio solitario e triste includono:

  • Mordicchiare. Se il tuo coniglio mastica le sbarre della sua gabbia o le tue dita, sta cercando di attirare la tua attenzione. Se ti picchia con il naso e ti mordicchia, di solito significa che vuole che lo accarezzi o giochi con lui.
  • Comportamento distruttivo. Quando i conigli si sentono soli, a volte diventano iperattivi e si arrabbiano. Sebbene sia normale che un coniglio scavi, questo comportamento distruttivo può degenerare rapidamente. Fai attenzione se il tuo coniglio inizia improvvisamente a masticare il tappeto o i mobili: questo comportamento è anormale e può essere segno di mancanza di attenzione o peggio.
  • Segni di stress o astinenza. Alcuni conigli diventano depressi se lasciati soli per troppo tempo. Si isolano e si rifiutano di interagire, anche quando gli viene chiesto. Un coniglio depresso può anche nascondersi o rifiutarsi di uscire dalla sua gabbia. Potrebbe non rispondere quando provi ad accarezzarlo o a giocare con lui. Inoltre, un coniglio che si sente solo può iniziare a strapparsi i peli, smettere di nutrirsi e diventare letargico.

Come presentare un nuovo compagno al tuo coniglio

Hai finalmente deciso di adottare un nuovo compagno per il tuo coniglietto per farlo sentire meno solo? Questa è un’ottima idea, ma tieni presente che la convivenza tra conigli non sarà facile all’inizio (a meno che tu non abbia adottato due cuccioli di coniglio insieme).

Vuoi facilitare la convivenza tra due conigli? Ecco qualche prezioso consiglio!

Concedere tempo ai due animali

Se pensi che l’adozione di un secondo coniglio ti permetterà di dedicare meno tempo con la tua palla di pelo, stai sbagliando! Il tuo coniglio avrà altrettanto bisogno di te, e anche il tuo secondo coniglio! Pertanto, per il benessere dei tuoi due animali, dovrai trascorrere ancora più tempo con loro rispetto a prima. Per non parlare del raddoppio del carico di lavoro. Perché avere due conigli significa anche avere il doppio dello spazio da pulire, lettiera da cambiare, cibo da comprare , cure veterinarie da pagare.

Aumenta lo spazio a disposizione dei conigli

Se hai intenzione di adottare un secondo coniglio, è essenziale optare per una gabbia più grande o un recinto più grande. Due conigli, infatti, possono convivere, ma solo se lo spazio di cui dispongono è sufficientemente ampio da consentire loro di mantenere un minimo di distanza e privacy.

Scegli due conigli di sesso diverso

Sebbene il carattere sia più importante per una relazione di successo tra due conigli, anche il genere può fare la differenza. Pertanto, è generalmente consigliato optare per un maschio e una femmina; tuttavia, la sterilizzazione sarà necessaria in entrambi i casi.

Nota che, nonostante l’età non abbia importanza, è tuttavia meglio scegliere due conigli coetanei in modo che abbiano più o meno la stessa aspettativa di vita. Ciò impedirà che uno di loro venga lasciato solo per diversi anni.

Non avere fretta al primo incontro

Il coniglio è un animale territoriale. Per questo motivo, quando è il momento delle presentazioni, non mettere il tuo nuovo coniglio direttamente nella gabbia dell’altro. Quest’ultimo potrebbe diventare rapidamente aggressivo.

Invece, installa per il nuovo arrivato una gabbia separata e, se possibile, in un’altra stanza per due settimane. Questo gli permetterà di esplorare in pace il suo nuovo territorio, di conoscerti ma anche di lasciare il suo odore su di te. Man mano che ti prendi cura del coniglio domestico, lo abituerai gradualmente al nuovo odore, e questo lo renderà più rilassato il giorno dell’incontro.

Inoltre, tenere il tuo nuovo coniglio in quarantena aiuta a prevenire la diffusione di eventuali malattie. Questo è, quindi, un passaggio essenziale.

Pianifica attentamente l’incontro dei conigli

Trascorse le settimane di quarantena, potrai preparare il primo incontro tra i due conigli. Per fare ciò, sistema la gabbia del tuo nuovo coniglio in una stanza neutra. Quindi, lascia che il tuo primo coniglio entri in questa stanza e cammini intorno alla gabbia come meglio crede. I due animali si conosceranno annusandosi l’un con l’altro attraverso le sbarre.

Se nessuno dei due conigli mostra segni di aggressività, è un buon inizio. E se si ignorano a vicenda, è ancora meglio. In effetti, nel linguaggio del coniglio, questo significa che la presenza dell’altro è totalmente tollerata. Puoi quindi passare al vero incontro.

Sistema i tuoi due conigli in una stanza neutra (anche un corridoio) o in giardino e lascia che si scoprano fisicamente. Tuttavia, rimani nelle vicinanze nel caso in cui l’incontro si “surriscaldi”. Non esitate a regalare loro dei dolcetti durante l’incontro per rendere tutto un’esperienza piacevole e positiva.

Nota che potresti dover ripetere questo incontro per diverse volte prima di poter far convivere i tuoi conigli. In effetti, ogni incontro dovrebbe essere breve, soprattutto se noti aggressività da parte di uno dei due.

conigli

Come a mantenere felice un coniglio solitario?

Un coniglio solitario non è necessariamente infelice, ma richiederà un’attenzione quasi costante da parte del suo proprietario. Quindi, se non puoi adottare un altro coniglio, aspettati che il tuo animale domestico richieda più attenzioni e preparati a fare tutto il possibile per tenergli compagnia.

Ecco alcuni suggerimenti per rendere felice un coniglio solitario!

  • Procura al tuo coniglio un recinto grande e comodo. I conigli hanno bisogno di molto spazio, anche quando non possono essere sorvegliati.
  • Porta il tuo coniglio fuori dalla sua gabbia per almeno un’ora al giorno. I conigli amano esplorare e annusare in giro. Tira fuori il tuo dalla sua gabbia e interagisci con lui ogni giorno. Fai attenzione che non distrugga la tua casa! Osservalo da vicino o usa una stanza speciale per lui, dove non ci sono oggetti di valore o moquette.
  • Non maneggiare il tuo coniglio in modo eccessivo. Potresti pensare che sia una buona idea abbracciare il tuo coniglio, ma è improbabile che gli piaccia. Invece, mettilo a terra a terra e siediti vicino a lui. Se sembra reagire positivamente, avvicinati e accarezzalo. Se al coniglio non piace che tu sia nel suo spazio personale, inizierà a ringhiare. In questo caso stai un pò indietro e dagli il tempo di avvicinarsi a te. Se il tuo coniglio è timido, potrebbe volerci del tempo prima che si fidi di te. Sii paziente e non mollare!
  • Accarezza spesso il tuo coniglio. Ai conigli piace essere accarezzati quando riposano dopo un pasto. Avvicinati piano e accarezzagli delicatamente la fronte, la guancia o la schiena. Tieni presente che ai conigli non piace farsi accarezzare le orecchie, lo stomaco, la coda, il collo o i piedi.
  • Gioca con il tuo coniglio. I conigli amano uscire e giocare! Si divertono particolarmente a rovesciare oggetti, scavare e lanciare piccoli giocattoli. Acquista giocattoli o creali tu stesso. Ad esempio, puoi dargli giocattoli duri per bambini o palline di plastica con dei campanelli all’interno. Spesso è sufficiente un semplice pezzo di cartone, come il tubo di cartone all’interno di un rotolo di carta igienica. Se al tuo coniglio piace scavare, dagli una stuoia di paglia o un cartone pieno di ritagli di carta.

Considerazioni finali

I conigli sono creature intelligenti e sociali che hanno bisogno di vivere con i loro simile per prosperare. La convivenza tra due conigli non è sempre facile all’inizio, ma con pazienza e un po’ di abilità sarai ricompensato da coniglietti sani e felici.

Seguici anche sui canali social