Lupus eritematoso sistemico nel cane: cause, sintomi e terapia

beagle

Parliamo di una malattia immunomediata nel cane, il Lupus eritematoso sistemico (LES) le cane, andiamo a vedere cause, sintomi, diagnosi e terapia.

Lupus eritematoso sistemico nel cane – Il Lupus eritematoso sistemico nel cane è una malattia autoimmune e multisistemica: in pratica il cane comincia a produrre anticorpi contro se stesso (autoantigeni) e si ha la formazione di immunocomplessi circolanti. Per dirla diversamente, il sistema immunitario del cane diventa iper attivo e attacca le sue stesse cellule, organi e tessuti esattamente come se fossero delle malattie che deve eliminare. Ecco spiegato perché cani che soffrono di questa patologia (o in generale di malattie autoimmuni) normalmente non guariscono, ma con le terapie si tengono i sintomi sotto controllo: è infatti il sistema immunitario del cane a essere impazzito e non è possibile togliere il sistema immunitario.

Lupus eritematoso sistemico nel cane: cause e sintomi

Purtroppo non si conosce la causa del Lupus eritematoso sistemico, nel senso che si sa che è il sistema immunitario che impazzisce, ma non si sa perché impazzisce. Di sicuro, però, si sa che i raggi ultravioletti spesso e volentieri fanno peggiorare i sintomi.

Parlavamo prima della formazione di immunocomplessi: questi complessi antigene-anticorpo (ipersensibiltà di tipo III) tendono a depositarsi a livello della membrana basale glomerulare del rene, la membrana sinoviale, nella cute, nei vasi sanguigni e anche in altre parti del corpo. Talvolta gli anticorpi sono diretti contro auto-antigeni presenti o sulla superficie delle cellule o all’interno, vedi eritrociti, leucociti e piastrine (ipersensibilità di tipo II).

Diciamo che il Lupus eritematoso sistemico è raro nel cane, ma è anche vero che è sottodiagnosticato. Pare che ci siano alcune razze predisposte: il Pastore delle Shetland, i Collie, il Pastore tedesco, il Levriero Afghano, il Beagle, il Setter irlandese e il Barboncino. L’età media di sviluppo è intorno ai sei anni, ma in realtà può svilupparsi a qualsiasi età.

Per quanto riguarda i sintomi del Lupus eritematoso sistemico, dipendono dall’organo e dalle cellule colpiti. Diciamo che abbiamo:

Sintomi generali in fase acuta

  • Letargia
  • Anoressia
  • Febbre

Sintomi muscolo-scheletrici

  • Gonfiore e dolore alle articolazioni
  • Dolore muscolare
  • Difficoltà nella deambulazione

Sintomi cutanei

  • Arrossamento, desquamazione, ulcere, depigmentazione e alopecia (lesioni focali o simmetriche)
  • Ulcere a livello delle giunzioni mucocutanee
  • Ulcere in bocca

Sintomi epato/renali

  • Glomerolonefrite con insufficienza renale
  • Epatosplenomegalia
  • Nefromegalia

Sintomi ematologici, sistema linfatico e sistema immunitario

  • Anemia, Leucopenia, trombocitopenia (dipende da quali autoanticorpi si formano)
  • Linfoadenomegalia

Lupus eritematoso sistemico nel cane: diagnosi e terapia

La diagnosi di Lupus eritematoso sistemico nel cane prevede un esame del sangue completo e esame delle urine. In caso di lesioni cutanee è possibile effettuare biopsie cutanee. Per quanto riguarda la terapia, dipende da quale organo è stato colpito. In caso di anemia emolitica si deve procedere al ricovero. Di sicuro si adottano farmaci immunosoppressori e cortisonici, abbinati ai vari sintomatici: si tratta di terapie da fare a vita, con effetti collaterali, ma di cui il cane non può fare a meno. Richiedono il riposo per salvaguardare le articolazioni e ricordatevi di evitare di esporre il cane al sole. Occhio che potrebbe essere ereditaria come malattia, quindi cani con LES non vanno fatti riprodurre.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | maelick

  • shares
  • Mail