Perché il gatto graffia e morde?

Oggi parliamo di una patologia comportamentale nel gatto: perché il gatto graffia e morde?

gatto graffia

Gatto che graffia e morde – Uno dei problemi comportamentali più comuni per cui i gatti vengono portati a visita è questo: perché i gatti graffiano e mordono? Il gatto soffia, ci minaccia e poi passa all’aggressione vera e propria con morsi e graffi. Non è sempre facile capire perché il gatto morde o graffia, spesso i proprietari pensano che lo facciano per dispetto, ma sappiamo che i gatti non fanno i dispetti. Se il comportamento è ripetuto nel tempo, conviene far visitare il gatto da un veterinario comportamentalista per inquadrare il gatto nel suo insieme. Spesso il motivo per cui viene portato a visita è solo la punta dell’iceberg.

Perché il gatto morde e graffia? Cause

Se il gatto morde e graffia ripetutamente il proprietario, ecco che la causa potrebbe andare ricercata in malattie sistemiche o organiche che provocano dolore o alterazioni del comportamento, come per esempio l’ipertiroidismo che provoca maggior nervosismo e aggressività nel gatto. Inoltre la causa potrebbe essere anche un’alterata comunicazione da parte del proprietario, quindi qui vanno ricercate anche cause educative. Spesso il proprietario lamenta il fatto che il gatto morde o graffia quando viene accarezzato, anche qui bisogna vedere se la causa è una non corretta comunicazione fra uomo e gatto (di solito il gatto manda dei segnali per dirci che non vuole più essere toccato, ma se noi ignoriamo questi segnali, volutamente o meno, ecco che poi parte con le vie di fatto) o se il gatto ha alla base una malattia organica che magari provoca dolore (e quindi morde la prima cosa che gli capita a tiro ovvero la nostra mano) o una vera e propria patologia comportamentale.

Fra i segnali che il gatto potrebbe inviarci per dissuaderci dal continuare ad accarezzarlo c’è la coda che si muove a scatti, nervosamente, le orecchie piegate all’indietro, la pancia esposta di lato e il soffio. Il soffio soprattutto è un chiaro segnale di minaccia, se il proprietario non si tira indietro ecco che poi potrebbero arrivare i morsi e i graffi.

E se il gatto morde e graffia persone che non conosce? Beh, può essere normale, ci sono molti gatti che non si fidano delle persone estranee e quindi non amano essere toccate da loro. Bisognerebbe evitare di allungare una mano per accarezzare un gatto che non conosciamo o il cui proprietario ci ha già detto che non ama le coccole. Inoltre consideriamo sempre errori di comunicazione, magari quel gesto affettuoso da quel gatto viene considerato come un atto di aggressione. Oppure ci sono gatti che non sono stati socializzati correttamente da piccoli, presi troppo giovani e che non hanno imparato l’inibizione del morso o che hanno patologie comportamentali vere e proprie.

Cosa fare se il gatto morde e graffia?

Prima di tutto un esame di coscienza: stiamo interagendo correttamente col gatto? Se già sappiamo di non farlo, allora questo è un punto di partenza. Altra cosa da fare è imparare a smettere di accarezzare e coccolare il gatto ai primi segni di insofferenza. Inoltre se il gatto ha di questi comportamenti troppo spesso, bisogna consultare un veterinario comportamentalista per capire quale sia il problema e stabilire un piano rieducativo di entrambi, gatto e proprietario.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | edwinylee

  • shares
  • Mail