Il libretto sanitario del cane è obbligatorio?

Il libretto sanitario del cane (o anche del gatto se per questo) è obbligatorio?

husky

Libretto sanitario del cane – Ogni tanto qualche proprietario chiede se sia obbligatorio per il cane (o per il gatto) avere il libretto sanitario. Allora, diciamo che dal punto di vista della legge non è obbligatorio per un proprietario avere il libretto sanitario del cane, di base l’unico obbligo che avete è quello di microcchippare il cane e di fare il passaggio di proprietà quando serve e nei tempi previsti dalla legge. Tuttavia è importante per il cane avere il libretto sanitario perché è lì che verrà scritta la sua storia clinica.

A cosa serve il libretto sanitario?

Il libretto sanitario del cane di solito vi viene fornito o dal veterinario quando portate il cane a visita la prima volta (o quando farà il vaccino, dipende dai casi) o dal precedente proprietario/allevatore quando adottate/acquistate il cane (insieme al documento di passaggio di proprietà, ricordatevi sempre di richiederlo).

Sul libretto sanitario del cane non solo vengono inseriti i dati del cane (ivi incluso il numero di microchip), ma qui troveranno posto le vaccinazioni effettuate, gli eventuali esami fatti con risultati, dati relativi a malattie o a terapie fatte, eventuali note su allergie a farmaci e vaccinazioni. Quindi di fatto è importante per la salute del cane avere il libretto sanitario, altrimenti dove scrivete tutte queste informazioni?

Inoltre dovete sempre ricordarvi di portarlo quando portate il cane o il gatto dal veterinario, in modo che il veterinario possa avere un’idea della storia clinica del pet e possa segnarvi sopra tutto ciò che ritiene necessario.

Cosa fare se si perde il libretto sanitario del cane?

Non dovete perderlo, non è duplicabile e nessuno ha una copia in archivio. Viene consegnato ai proprietari proprio perché ne abbiano cura, sarebbe impensabile per un veterinario tenere una copia di tutti i libretti sanitari di cani, gatti, conigli e furetti che ha in cura, servirebbe una stanza dell’ambulatorio solo per archiviarli tutti.

Se lo perdete c’è poco da fare, ne verrà compilato un altro, verranno riportati i dati che ricordate e poi si ricomincerà tutto da lì, ma non è possibile averne una copia. Al massimo nelle grosse cliniche o ospedali veterinari è possibile che abbiano le cartelle cliniche registrate sul computer, quindi magari è possibile avere una copia di quelle. Ma negli ambulatori più piccoli di solito le cartelle cliniche sono cartacee e vi vengono consegnate di volta in volta da inserire nel libretto, quindi se perdete anche quelle i dati lì riportati vengono smarriti e non sono più recuperabili.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | mettemari-t

  • shares
  • Mail