Cane e gatto con occhio rosso: cause e cosa fare

Avete un cane o gatto con occhi rossi? Ecco le principali cause e cosa fare.

boxer fulvo

Cane e gatto con occhio rosso – Se il cane o il gatto si presentano con un occhio rosso o con entrambi gli occhi rossi, vuol dire che c'è qualche problema alla base, il rossore degli occhi non è mai una cosa normale. A dire il vero il problema è che gli occhi rossi possono essere comuni a tante malattie, da meno gravi a decisamente più gravi che se non curati per tempo possono peggiorare rapidamente arrivando anche alla perdita della vista e dell'occhio.

Cane e gatto con occhio rosso: principali cause

Se l'occhio è rosso (la congiuntiva), ma non c'è lacrimazione allora il problema potrebbe essere che magari il pet ha giocato troppo nella polvere, ha preso un colpo d'aria stando con la testa fuori dal finestrino, è terribilmente agitato e quindi la congiuntiva diventa iperemica e via dicendo. Anche l'esposizione al sole in alcuni soggetti può provocare arrossamento dell'occhio. Se però l'occhio è rosso e per di più c'è tutta la congiuntiva gonfia, allora è molto probabile che ci sia un corpo estraneo, forasacchi o panicarelle di solito (capita spesso nei cani da caccia o in cani che sono stati in campagna o al parco).

Se invece l'occhio è rosso con anche lacrimazione, allora potrebbe trattarsi di una vera e propria congiuntivite (anche qui da mille altre cause): forme allergiche, otite, ostruzione del dotto lacrimale, ciglia ectopiche, entropion... Quando lo scolo da sieroso diventa giallo e denso, allora vuol dire che c'è sovrinfezione batterica. Questo è uno step ancora più grave. Spesso la causa è un'infezione batterica primaria, ma per esempio nei gattini capita di vederlo nelle forme di rinotrachite virale da Herpesvirus o nel Calicivirus come sovrinfezione batterica secondaria. Nei cani materiale denso con occhi arrossati e croste è anche tipico della Leishmaniosi.

Attenzione poi alle ulcere: l'occhio si presenta arrossato con terza palpebra sollevata e gonfia e cornea opaca (a volte le lesioni sono piccole o in posizioni tali da essere difficilmente individuate). In questo caso l'occhio è chiuso, il pet ammicca di continuo e cerca di grattarsi l'occhio: è il caso più grave per via delle lesioni alla cornea.

Nel caso in cui l'occhio fosse rosso e secco, allora si può pensare a una forma di cheratocongiuntivite secca. Se invece l'occhio è rosso, la cornea opaca e il bulbo oculare appare prominente, allora si può pensare a un glaucoma, altra patologia grave e molto dolorosa. Da non dimenticare poi le forme di sclerite e episclerite o anche i traumi oculari.

Cane e gatto con occhio rosso: cosa fare?

Prima cosa: non mettete assolutamente nulla nell'occhio prima che il vostro veterinario abbia controllato che la cornea non abbia lesioni. Questo perché se il pet ha un'ulcera corneale in fase acuta e voi gli mettete un collirio a base di cortisone, ecco che rischiate la perforazione dell'occhio. Prima portate il pet dal veterinario per avere una diagnosi e poi vi prescriverà una terapia che potrà comprendere colliri specifici, antibiotici e antinfiammatori per bocca, terapia sistemica per la malattia primaria che provoca l'occhio arrossato (penso per esempio alla Leishmania), estrazione dei corpi estranei, collare Elisabetta per evitare il continuo sfregamento, dieta ipoallergenica...

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | cuatrok77

  • shares
  • Mail