Shunt portosistemico nel cane e gatto: sintomi

Vediamo i sintomi dello shunt portosistemico nel cane e gatto.

Cane gatto

Shunt portosistemico nel cane e gatto - Lo shunt portosistemico è una comunicazione vascolare anomala fra il circolo portale e il circolo venoso sistemico. Quello che succede, in pratica, è che il sangue portale, non ancora depurato nel fegato, finisce nella circolazione sistemica tramite la vena cava, prima di poter essere purificato, con tutte le sostanze tossiche che si porta appresso. Ci sono due tipi di shunt portosistemico: intraepatico congenito (tipico dei cani di grossa taglia e rarissimo nel gatto) e l'extraepatico congenito o acquisito (cani di piccola taglia e gatti). Nella forma congenita si una solitamente un singolo vaso anomalo che mette in comunicazione la vena Porta col circolo sistemico, mentre nella forma acquisita si ha ipertensione portale ed è provocato, solitamente, da fibrosi o cirrosi epatica.

I sintomi dello shunt portosistemico nel cane e gatto sono:

  • difficoltà nella crescita
  • dimagramento
  • febbre
  • fegato di piccole dimensioni
  • intolleranza a sedativi e anestetici
  • sintomi da encefalopatia epatica: letargia, depressione, disorientamento, atassia, ascite, convulsioni
  • sintomi gastroenterici: anoressia, ptialismo, pica, disfagia, vomito, diarrea
  • sintomi urinari: polidipsia, poliuria, calcoli (urato di ammonio), disuria, pollachiuria, ematuria
  • ipoglicemia

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | 136665246@N05

  • shares
  • Mail