Filariosi cutanea nel cane: sintomi

Scopriamo quali siano i sintomi della filariosi cutanea nel cane, forma di filaria causata dal parassita Dirofilaria repens.

Cane con zanzara

Filariosi cutanea cane - Cugina dalla filariosi cardiopolmonare provocata dalla Dirofilaria immitis, è la Dirofilaria repens. La Dirofilaria repens provoca una forma di filariosi cutanea nei cani, trasmessa da zanzare del genere Aedes, Culex, Anopheles, le stesse zanzare che trasmettono la Dirofilaria immitis. Pare che la Dirofilaria repens sia diffusa in Europa, Africa e Asia, mentre l'America sembra esserne esente.

Per quanto riguarda il ciclo vitale, la Dirofilaria repens si comporta come la Dirofilaria immitis: ci sono cinque stadi larvali intermedi. La femmina adulta di Dirofilaria repens la troviamo nel sottocute: essa immette nel sangue le larve L1 o microfilarie. La zanzara punge il cane, ingerisce le L1 e qui le larve diventano L2 e poi L3. Le larve L3 sono quelle che vengono poi inoculate in un nuovo ospite durante il pasto di sangue. Le L3 nell'ospite poi mutano fino a diventare filarie adulte. E' un ciclo molto lungo: il periodo di prepatenza, che va dall'inoculazione della L3 fino allo sviluppo della filaria adulta, va da sei a nove mesi.

Filaria cutanea nel cane: sintomi e segni clinici

Gli adulti della Dirofilaria repens li troviamo nel sottocute di cani e, raramente, di gatti. Solitamente la filariosi cutanea nel cane è asintomatica, ma a volte si possono trovare come sintomi:

  • noduli cutanei non dolenti che tendono ad aumentare di dimensioni dopo essere stati manipolati (si parla di segno di Darrier)
  • dermatite con prurito
  • edema del sottocute

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail