Milza: che cos’è e a cosa serve

Milza: che cos’è e a cosa serve

Senza fare un trattato di anatomia e fisiologia, andiamo a vedere che cos'è la milza e quali siano le sue funzioni.

Come già abbiamo fatto in passato con altri organi come il pancreas, oggi andiamo a vedere che cos’è la milza, a cosa serve, perché sia così importante e quali sono le principali malattie che possono colpirla. Non faremo un trattato di anatomia e fisiologia, ma cercheremo di fornirvi quei dati che potrebbero servirvi per comprendere meglio il vostro veterinario. Quando, infatti, il veterinario vi diagnostica una malattia che coinvolge la milza del vostro cane o gatto, vi spiegherà per sommi capi di che tipo di malattia si tratta, ma non starà a spiegarvi nel dettaglio tutte le funzioni della milza, dove si trova l’organo o a cosa serve perché darà per scontato che sappiate già tutte queste cose, come facenti parte della cultura di base.

Che cos’è e dove si trova la milza?

La milza si classifica come un organo impari linfoide secondario, parenchimatoso. Si trova nell’addome, a sinistra, vicino allo stomaco, al pancreas, al fegato e al rene sinistro. Tecnicamente, la milza non è un organo indispensabile per la vita: è possibile vivere anche senza milza.

La maggior parte della milza è formata dalla polpa rossa (si chiama così perché è ricca di sangue), la porzione che interviene nella distruzione dei vecchi globuli rossi e in quella di riserva e dalla polpa bianca, la parte linfoide.

A cosa serve la milza: principali funzioni

Le principali funzioni della milza sono:

  • immunitaria: nella polpa bianca troviamo linfociti T e linfociti B
  • riserva di sangue: la polpa rossa è piena di eritrociti che l’organismo è pronto ad immettere nel sangue quando necessario
  • emocateretica: sempre nella polpa rossa si trova un sistema di macrofagi atti a distruggere i vecchi globuli rossi e le piastrine. A questa funzione si collega anche quella di recupero del ferro contenuto nel gruppo EME dei globuli rossi, ferro che viene immagazzinato sotto forma di emosiderina e ferritina
  • emopoietica: nella vita embrionale la milza è un organo capace di generare cellule della serie emopoietica. Negli adulti può esserci una riattivazione della funzione emopoietica solamente in casi estremi, magari dopo imponenti emorragie

Tecnicamente la milza non è un organo indispensabile per la vita: l’organismo può vivere anche senza milza.

Le più comuni malattie della milza dei cani e gatti

Nei cani e gatti ci sono diverse malattie primarie o sistemiche che possono coinvolgere la milza, aumentando il volume (i margini della milza diventano tondeggianti) o alterandone la struttura (aspetto tarlato nei linfomi, aree ipoecogene o iperecogene):

  • neoplasie primarie (fra cui anche l’emangiosarcoma e il mastocitoma)
  • neoplasie linfatiche
  • neoplasie metastatiche
  • Leishmaniosi
  • malattie da zecca
  • rottura dell’organo
  • traumi
  • splenite (infiammazione della milza)
  • ematomi
  • torsione della milza

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog