Cosa sono le transaminasi e a cosa servono?

Qualche informazione sulle transaminasi, con particolare focus sulla GOT (AST) e GPT (ALT).

Laboratorio analisi veterinarie

Quando si fanno gli esami completi del sangue è possibile che il vostro veterinario vi parli di transaminasi. Spesso il veterinario non sta a spiegare cosa siano perché dà per scontato che il proprietario sappia di cosa si stia parlando, visto che anche in medicina umana sono fra gli esami che si utilizzano di più. Però onde evitare spiegoni di mezz'ora perfetti su che cosa possa avere il vostro pet, spiegoni che poi cadono miseramente quando, dopo mezz'ora che ti sgoli per spiegare, il proprietario salta fuori con il classico "Ho capito tutto, ho solo una domanda. Cosa sono le transaminasi?", cosa che vanifica in mezzo secondo tutto il lavorio di sgolamento di cui sopra, ecco che oggi andremo a parlare in maniera generale delle transaminasi, in modo che possiate capirvi meglio col vostro veterinario.

GOT e GPT: cosa sono le transaminasi?

Le transaminasi sono enzimi (fanno parte della classe delle transferasi) che hanno il compito di facilitare le reazioni di trasferimento del gruppo amminico alfa da un amminoacido a un alfa-chetoacido.

Al di là di queste informazioni di natura chimica che, dal punto di vista di un proprietario, poco servono, all'atto pratico ecco che un danno ad uno degli organi le cui cellule contengono tante transaminasi esita in un aumento a livello ematico delle suddette. Quindi se noto un aumento delle transaminasi, so che c'è stato un danno cellulare in quegli organi che contengono le transaminasi, danno che ha provocato la lisi di queste cellule con conseguente fuoriuscita delle transaminasi e loro aumento nel sangue.

La GOT o AST si trova soprattutto in:

  • fegato
  • miocardio
  • rene
  • encefalo
  • muscolo striato

La GPT o ALT si trova soprattutto nel:

  • fegato

GOT e GPT: a cosa servono le transaminasi?

Un aumento delle transaminasi va valutato in base agli altri esami del sangue. Se un aumento della GPT indica di solito in maniera più specifica un problema epatico visto che è contenuta praticamente solo nel fegato, se aumenta solo la GOT, devo valutare anche quali altri esami sono alterati. E' aumentata la GOT e in contemporanea anche la GPT, l'ALP, la GGT, ci sono alterazioni della colinesterasi? Allora è probabile che ci sia un danno epatico visto che tutti quegli altri enzimi messi insieme indicano problemi epatici.

E' aumentata la GOT, gli altri enzimi epatici sono normali, ma ho CPK e LDH mossi? Allora ho un problema muscolare, non epatico. Ecco perché spesso vi dico che valutare un singolo parametro senza rapportarlo agli altri o ad altri sintomi/dati di laboratorio o esami non ha senso.

Si può avere un aumento delle transaminasi nelle epatiti acute e croniche, nelle epatopatie da tossici e veleni, nei calcoli alla colecisti o al coledoco, in alcune malattie virali (Epatite virale, Leptospirosi, FIP...), tumori, malattie degenerative... Tuttavia occhio ai soli aumenti della GOT per i possibili incrementi da malattie muscolari o cardiache.

Un caso particolare merita la cirrosi epatica e forme analoghe di fibrosi e steatosi. Inizialmente si trovano valori alti a causa del danno epatico. Man mano che la malattia procede i valori si abbassano, ma non perché si sta guarendo, ma solo perché ormai non ci sono più così tante cellule epatiche che possono danneggiarsi e liberare transaminasi perché sono state tutte sostituite dalla fibrosi o dal grasso.

Occhio poi che le transaminasi indicano solamente il danno epatico, non la funzionalità epatica. Per valutare la funzionalità epatica bisogna fare altri esami (acidi biliari, albuminemia, funzione coagulativa, azotemia...).

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail