FIP neurologica nel gatto: quali sono le sindromi e le lesioni principali?

In caso di FIP neurologica del gatto, ecco quali sono le sindromi di più comune riscontro.

Gatto silver tabby

Torniamo a parlare ancora una volta di Peritonite Infettiva Felina. Abbiamo già parlato dei sintomi e del fatto che non esista, di fatto, una terapia per questa malattia rapidamente evolutiva. Così come abbiamo ribadito più volte che intra vitam è possibile solo la diagnosi presuntiva di FIP, ma che la diagnosi di certezza si ha purtroppo solo post mortem. Ecco che allora oggi grazie allo studio dal titolo "Clinicopathologic Features and Magnetic Resonance Imaging Findings in 24 Cats With Histopathologically Confirmed Neurologic Feline Infectious Peritonitis", Crawford AH. J Vet Intern Med. 2017 Sep; 31 (5): 1477-1486 andremo a vedere quali siano le sindromi neurologiche più comunemente associate alla FIP neurologica.

FIP neurologica nel gatto: quali sindromi cerebrospinali provoca?

Lo studio in questione è stato uno studio retrospettivo, si sono esaminate in pratica le cartelle cliniche di gatti con FIP neurologica certa, confermata post mortem da autopsia e esami istopatologici.

Quello che si è visto è che nei gatti con FIP neurologica si manifestano di solito tre tipi di sindromi cliniche:

  • patologia multifocale del SNC
  • sindrome vestibolare centrale-periferica
  • mielopatia localizzata a livello di T3-L3

Effettuando una RM, si notavano in tutti questi casi alcune anomalie di struttura:

  • contrasto meningeo aumentato
  • contrasto ependimale aumentato


  • ventricolomegalia
  • siringomielia
  • ernia del foramen magnum

A livello di altri esami, il liquor mostrava un netto aumento delle proteine e delle cellule nucleate.

Cosa vuol dire?

Tutto ciò vuol dire che se si vuole aumentare la certezza di essere di fronte a un gatto con FIP neurologica, oltre ai soliti test che si possono fare, ecco che si potrebbe abbinare anche RM con analisi del liquor. Se tutti questi esami fossero compatibili e i sintomi, la presentazione e il segnalamento fossero concordi, ecco che si potrebbe aumentare la probabilità di certezza che si sia di fronte ad un gatto con FIP neurologica.

Il problema, però, è che comunque anche questi dati non influiscono sulla terapia o sul tempo di sopravvivenza. Esaminando le cartelle cliniche dei gatti affetti da FIP neurologica, lo studio ha messo in luce come il tempo di sopravvivenza medio del gatto malato dal momento dell'inizio dei sintomi clinici è di 14 giorni. Si tratta ovviamente di una media, il lasso di tempo varia da soli due giorni a un massimo di 115 giorni.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

Via | JVIM

  • shares
  • Mail