Se avete un animale esotico, dovete anche avere un veterinario esperto di esotici

Prima ancora di prendere in casa un animale esotico, dovete esservi informati sui veterinari esperti di esotici più vicini a voi.

Animale esotico, camaleonte

Ci sono molti proprietari di esotici che di fronte al loro pet malato non sanno cosa fare. Il problema è che quando gli viene spiegato che devono recarsi da un veterinario esperto di esotici, cominciano a tirare fuori le classiche scuse: non c'è vicino a casa mia, devo spostarmi troppo, mi costa troppo... Ora, per come la vedo io e come logica impone, per risolvere un problema di salute di un animale esotico ci va un veterinario esperto di esotici. Non ci sono altri sistemi o trucchetti: o siete voi stessi un veterinario esperto di esotici o andate da un veterinario esperto di esotici. Consigli, diagnosi fatti tramite foto, terapia consigliata da batuffolina87 su Twitter che si intende di animali perché ha sempre avuto criceti hanno di solito come unica conclusione la morte del vostro pet senza che nessuno abbia fatto qualcosa di veramente utile.

Cosa fare quando si ha un animale esotico?

Per come la vedo io, prima ancora di decidere di convivere con un animale esotico dovete individuare il veterinario esperto di esotici più vicino a casa vostra. Se già vi dà noia dovervi spostare di tre città più in là per trovarne uno (perché non potete certo pretendere che ce ne sia uno in ogni città, magari sul vostro stesso pianerottolo di casa), se vivete isolati sulla cima dell'Everest, se non avete la possibilità di muovervi, se non avete mezzi di trasporto, se dalle vostre parti i taxi hanno l'embargo, allora non prendete un animale esotico.

E' inevitabile che prima o poi si ammali ed è altrettanto inevitabile che prima o poi avrete bisogno di un veterinario esperto di esotici: se per tutti i motivi descritti sopra per voi risulta assolutamente impossibile muovervi da casa, evitate di dover arrivare al punto di avere un animale in agonia perché non potete andare dal veterinario.

Una volta individuato, contattatelo, presentatevi, concordate con lui delle visite di controllo in modo che sappia chi siete. Chiedete anche lumi sugli orari di apertura e su eventuali reperibilità. Nel caso non fornisse la reperibilità, chiedete a chi potete appoggiarvi durante la sua assenza in caso di ferie, notti o festività. Queste cose dovete saperle prima, non quando vi trovate impanicati nel bel mezzo di un'emergenza veterinaria.

Un piccolo appunto anche per i costi: curare e gestire un animale esotico spesso e volentieri costa di più rispetto a gestire un cane o gatto. Questo perché parliamo di un veterinario specialista in primis, poi perché gli animali esotici richiedono habitat ed alimentazioni particolari, le strumentazioni mediche e diagnostiche costano di più... insomma, fatevi bene i conti in tasca prima di prendere con voi un esotico. Il rischio di nuovo è quello di non avere i fondi per gestirlo e curarlo adeguatamente e a farne le spese sarà solo lui.

Dove trovare un veterinario esperto di esotici?

Ci sono diversi modi per individuare un veterinario esperto di esotici:

  • chiedere al vostro veterinario di base se si occupa anche di esotici. In caso non lo facesse, chiedere a chi si appoggia in questi casi (spesso ci sono colleghi che si occupano di esotici e che non hanno uno studio proprio, ma sono itineranti, girano per diversi studi e vanno su chiamata là dove ce ne è bisogno)
  • se il vostro veterinario non avesse nominativi, andate su Google e fate una semplice ricerca per i veterinari esperti di esotici. Vi compaiono elenchi di veterinari distinti per provincia e città, con tanto di indirizzi e recapiti telefonici
  • chiedete all'Ordine dei Veterinari della vostra provincia se hanno dei nominativi da fornirvi
  • chiedete ai Servizi Veterinari di zona se conoscono dei nominativi da fornirvi
  • chiedete all'Università Veterinaria di zona se qualche veterinario esperto di esotici lavora da loro (di solito sì) o se hanno nominativi da fornire

Come vedete non è difficile, basta solo avere la voglia di cercare.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail