Le 10 regole da rispettare quando si ha un criceto in casa

La prima volta che avete in casa un criceto? Ecco 10 facilissime regole da seguire per farlo star bene.

1. Un habitat adeguato, farà bene a lui e a voi, poichè sicuramente il criceto sarà molto più calmo e "abbordabile" senza che vi stacchi un dito a morsi ogni volta che vi avvicinate. Per un criceto nano la gabbia è 60x40cm come dimensione minima, mentre per un dorato almeno 75x45cm + passeggiate serali.

2. Nella gabbietta sono indispensabili: una casetta con carta igienica inodore o fieno (NO al cotone), la ruota del diametro adeguato (per i dorati almeno venti 20 cm), le ciotoline per il mix di semi e per le verdure+una ciotola in cui potete mettere della sabbia di cincillà per la pulizia del manto del criceto. Ricordiamo infatti che il criceto non si lava mai con l'acqua ma provvede da solo alle proprie pulizie.

3. Un mix di semi sano e bilanciato, ciò significa che molte cose in commercio colorate, zuccherine, con miele o con prodotti con coloranti vanno evitate.

4. Fate voi un buon mix casalingo con: avena, riso decorticato, orzo, farro, grano saraceno, kamut, mais, segale, quinoa, soia gialla, miglio (molto abbonadante), panico, scagliola, piselli secchi, lenticchie, fave.

5. Usiamo dare al cricetino degli antitumorali quali: noci, mandorle, pinoli, semi di lino. Il tutto in modiche quantità ma ricordiamoci di somministrarli abbastanza frequentemente.

6. Diamo abbondante verdura ogni sera e togliamo la mattina successiva gli avanzi, così da non lasciare cose marcescenti in gabbia. Tra gli antitumorali ricordiamo il pomodoro: da dare almeno una volta a settimana privo di semini e di parti verdi.

7. No a dolcetti, cioccolato, caramelline, drops, stecchi con miele, etc etc. una buona alimentazione è alla base della salute del vostro criceto.

8. Se il criceto ha disturbi è bene avere un veterinario di fiducia esperto in animali esotici. Quando un criceto mostra malore significa che sta molto male: è un animale preda e il suo compito è dunque farsi vedere "forte" così da non essere predato. Perciò se il vosto animalino sta male bisogna correre dal veterinario senza indugio.

9. Cambiate l'acqua nel beverino a goccia una volta al dì.

10. La gabbietta deve essere riposta in un luogo fresco ma non freddo, non al sole diretto né su correnti. Il criceto deve seguire il ciclo del sole: quindi ricevere luce di giorno e non di notte (ovviamente se lo tenete in sala con una lampada non puntata va benissimo). Non deve essere troppo vicino a fonti di rumore forte e costante. Ricordiamo che è un animale notturno e non va mai svegliato "per gioco" durante il giorno. Ovviamente, se dovete cambiare la lettiera e fare la pulizia della gabbia per forza di cose il piccolo andrà svegliato e riposto in un trasportino mentre pulite.

  • shares
  • Mail