Il bassotto e la Regina, uno splendido racconto di Melania G. Mazzucco

Melania G. Mazzucco, Il bassotto e la ReginaIl bassotto e la Regina è una bellissima fiaba magistralmente narrata da Melania G. Mazzucco e pubblicata da Einaudi con delicate illustrazioni a colori di Alessandro Sanna. Ho detto fiaba perché la struttura è quella tipica di questi racconti, ma non è un libro solo per bambini: anzi, è molto più per adulti perché invita a riflettere sulla normalità delle cose, se si vuole, e a volte c’è qualche scena un po’ troppo cruenta per i più piccoli.

Protagonisti principali sono un bassotto e Regina, una magnifica levriera afghana. Intorno a loro si muove tutto un mondo di uomini e animali non umani che sono ben descritti dall’autrice: il pappagallo che è la voce narrante, la tartaruga Leo che è la voce della coscienza, i pitbull Tyson e Monzón che rappresentano la capacità che hanno gli uomini di abbrutire gli animali.

Ma anche esseri umani come Yuri, l’umano del bassotto, con Ada, il suo amore; il Tatuato che commercia illegalmente animali (e questo è un po’ il punto di avvio di tutta la storia); il portiere del palazzo in cui vive il bassotto con tutti i condomini che non riescono a capire il linguaggio dei cani e lo scambiano solo come disturbo della quiete pubblica. E poi c’è l’amore, quel sentimento che fa star male – e bene – tutti gli esseri viventi sotto la volta del cielo.

Melania G. Mazzucco, Il bassotto e la Regina. Una delle illustrazioni

Il bassotto e la Regina – uscito per Natale – è un racconto adatto a ogni stagione, perché le storie belle, quelle vere e profonde, non hanno scadenza. Ho particolarmente apprezzato la capacità dell’autrice di descrivere gli animali non umani. Prendiamo per esempio il bassotto:

Vi voglio raccontare la storia di un mio amico. Aveva il muso a punto, le zampe corte e la coda a pennello. Folte sopracciglia sugli occhi neri e un mantello di pelo duro a foderargli la schiena. Era sempre spettinato, come se avesse preso un colpo di vento. Aveva la barba, anche se molto giovane.

Non vi sembra di vederlo dinanzi agli occhi questo bel bassotto a pelo duro? Anche Daphne, la mia bassotta tedesca nana a pelo lungo che era sulle mie gambe mentre leggevo il libro, ha scodinzolato quando le ho letto la descrizione del suo parente: segno evidente che l’ha riconosciuto!

Melania G. Mazzucco
Il bassotto e la Regina
illustrazioni di Alessandro Sanna
Einaudi, 2012
pp 104, euro 10

  • shares
  • Mail