Cosa fare se un cane ti morde

Un cane vi ha morso? Non sapete cosa fare? Ecco qualche consiglio e cosa non fare soprattutto.

Può capitare a volte di essere morsi da un cane. Può succedere che sia il tuo cane a morderti, ma potrebbe anche capitare che si venga morsi da quel simpatico cane randagio a cui ti sei avvicinato per fargli qualche coccola... coccola che a quanto pare non ha gradito. Può capitare che a morderti sia il cane di un tuo amico che sei andato a trovare, se sei un Postino può essere che quel cane non gradisse il catalogo Ikea che stavi mettendo in buca, potresti anche star facendo una passeggiata e quel cane lasciato libero decida di morderti. Ecco cosa fare e cosa non fare se il cane ti morde.

Cosa fare in caso di morso del cane


Cane morde

Dunque, in primis: in Italia non c’è la rabbia, quindi se venite morsi da un cane in Italia non importa se sia randagio, di proprietà, di razza, a pelo corto o lungo, ma la rabbia non la prendete. Non si tratta di un’opinione: è un dato di fatto. Questo significa che se venite morsi da un cane non dovete subito entrare in paranoia sul fatto che morirete anche voi di rabbia nel giro di dieci giorni, però dovreste preoccuparvi di eventuali infezioni.

Questo perché i denti del cane sono sempre sporchi, quindi pieni di batteri che si innestano sulla ferita e causano degli ascessi. Se un cane vi ha morso, ma non ha creato lesioni estese (i classici buchi del canino), andate dal vostro medico di base e valutate insieme se sia il caso di assumere un antibiotico per evitare infezioni. Se vi ha morso in un posto accessibile, potete anche fare delle immersioni in acqua calda e sale, per drenare l’infezione, mentre come disinfettante in questi casi va benissimo l’acqua ossigenata (i disinfettanti che non bruciano sono troppo blandi, non bastano).

Morso del cane: sanguinamento


Se la ferita è estesa, sanguina parecchio, ci sono i margini laceri allora conviene andare al Pronto Soccorso per valutare se vadano messi dei punti di avvicinamento. Un consiglio: non si sutura mai chiusa chiusa una ferita da morso, l’infezione rimane tutta dentro e non c’è antibiotico che tenga, ci va un drenaggio. A questo proposito, a causa di una vecchia legge mai abrogata e risalente ai tempi in cui in Italia c’era la rabbia, ecco che se si va al Pronto Soccorso e si dice di essere stati morsi da un cane, parte in automatico la denuncia per cane morsicatore. Il che vuol dire che se avete identificato il cane, i Servizi Veterinari dell’Asl manderanno una lettera al proprietario del cane spiegandogli che è partita in automatico la procedura, andranno a controllare che il cane sia sano entro dieci giorni (e lo è per forza perché in Italia la rabbia non c’è) e finirà tutto lì. L’unico obbligo che ha il proprietario del cane morsicatore è quello di non far fuggire il cane in quei dieci giorni; nel caso avesse una vaccinazione antirabbica in corso di validità, decade l’obbligo di fermo per i dieci giorni, se non ce l’ha si ritorna al caso di cui sopra. Fermo restando che a seconda della dinamica dei fatti ci sia una richiesta di risarcimento danni da parte di chi è stato morso.

Il mio cane mi ha morso...


Ora, se il cane che morde è il mio, oltre a quanto visto sopra, cosa devo fare? Bisogna vedere perché ha morso. Se si è trattato di un incidente è un conto, ma se il cane ha morso con intenzione allora bisogna capire il perché per correggere questo comportamento. Bisogna capire se ha morso per dolore, se ha una patologia ormonale in corso che può alterare il carattere, se ha un disturbo comportamentale, se si tratta di aggressività e di che tipo di aggressività è. Questo perché un cane che morde una volta lo farà ancora e non è ignorando il problema che lo risolverete: sentire continuamente proprietari lamentarsi del proprio cane che li morde e che non riescono a gestirlo, ma poi vederli che non fanno assolutamente nulla per migliorare l’educazione e il rapporto col cane è veramente frustrante. Se hai un cane con diarrea e lo curi, perché non curi altrettanto un cane che morde e che probabilmente ha una patologia comportamentale?

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | imagesbywestfall

  • shares
  • Mail