Nuovo sequestro di cuccioli sull'autostrada A13

Altri trenta cuccioli provenienti dall'Est Europa sequestrati in Veneto

Sequestrati trenta cuccioli a Rovigo

Solo ieri vi abbiamo parlato del sequestro di 51 cuccioli provenienti dalla Slovacchia effettuato dalla Polizia Stradale sull'Autosole nei pressi di Bologna. Oggi vi informiamo di un nuovo sequestro effettuato vicino Rovigo, sempre dagli agenti della Polstrada. La pattuglia della sottosezione di Altedo (Bo) ha intercettato un autocarro guidato da un quarantaquattrenne romano trovando nel cassone ben trenta cuccioli di cane di differenti razze spediti da vari allevamenti ungheresi. Sul posto sono arrivati i veterinari dell'ASL di zona per gli accertamenti del caso e sembrerebbe abbiano espresso qualche dubbio riguardo l'età minima dei cani per essere autorizzati al viaggio.

Dai primi accertamenti il veicolo risultava essere entrato in autostrada a Udine diretto verso Roma, non è ben chiaro se quella sarebbe stata la tappa finale o solamente un punto intermedio per portare i cani in altri luoghi. Il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Rovigo ha proceduto al sequestro degli animali, dei relativi passaporti veterinari ungheresi e del veicolo. I cuccioli sono stati affidati ad una struttura in provincia di Bologna, mentre il conducente è stato denunciato per introduzione illegale di animali nel territorio nazionale. Un'ulteriore dimostrazione di quanto la rete del traffico illecito di cuccioli sia un business internazionale che coinvolge i paesi dell'Est e molti negozianti e allevatori italiani. Ricordatevi che l'amore si adotta, non si compra!

Via| Il Resto del Carlino

  • shares
  • Mail