Petsblog Uccelli Scricciolo: cosa mangia questo uccellino?

Scricciolo: cosa mangia questo uccellino?

Lo scricciolo è un piccolo uccellino che fa parte dell'ordine dei "Passeriformi". Questo mini volatile è noto per il suo aspetto tondo e paffuto, per il suo canto squillante e piacevole e per la sua proverbiale agilità. Ma sai cosa mangia lo scricciolo? Quali saranno i suoi cibi preferiti?

Scricciolo: cosa mangia questo uccellino?

Fonte immagine: Pixabay

Cosa mangia lo scricciolo? E dove possiamo trovare questo piccolissimo e agile uccellino? Quando pensiamo alla parola “scricciolo”, ci viene spesso in mente una persona dall’aspetto minuto e magari anche piuttosto agile. Ma sapevi che, in realtà, questa definizione si ispira a un uccellino piccolissimo e scattante che fa parte del genere dei “Passeriformi“?

Anche noto con il nome latino di “Troglodytes troglodytes”, lo scricciolo è una creatura che ha sempre suscitato molta curiosità e una buona dose di tenerezza. Insomma, basta solo guardarlo per innamorarsene all’istante. Anche detto “scricciolo comune”, questo uccello è considerato il più piccolo membro dell’ordine dei Passeriformi, emette un suono squillante e potente, ed è noto come il “Re degli uccelli”.

Questo piccolo volatile è infatti protagonista di una nota leggenda celtica, secondo cui un giorno gli uccelli del mondo si sfidarono in una gara di velocità per eleggere il loro “Re”.

In poco tempo, però, lo scricciolo finì per stancarsi e venne sorpassato dall’aquila. Senza perdersi d’animo, il piccoletto prese la palla al balzo, si rannicchiò sulla schiena della sfidante e si fece condurre vicino al traguardo. Quindi, saltò giù dall’aquila e fece uno scatto veloce per vincere la gara. Ed ecco perché oggi conosciamo lo scricciolo come il Re degli uccelli.

Ma torniamo alla nostra domanda: cosa mangia questo uccellino? E quali sono le sue caratteristiche? Scopriamolo insieme.

Che uccello è lo scricciolo?

Caratterizzato da una forma rotondetta e paffutella, lo scricciolo è un uccellino non più lungo di 9 centimetri. Dorso, ali e coda di questo mini volatile sono di colore marrone con screziature nere, la zona dell’addome presenta invece colori più chiari. Lo scricciolo ha un becco relativamente lungo, zampette lunghe e forti e dita lunghe.

Una caratteristica buffa di questo animale è il suo evidente sopracciglio di colore chiaro, insieme alla sua codina appuntita e quasi sempre rivolta all’insù.

Oltre che per il suo aspetto singolare e minuto, lo scricciolo è noto anche per la sua voce straordinariamente forte e squillante e per il suo canto melodioso e piacevole (puoi ascoltarlo nel video qui sopra).

Dove vive lo scricciolo?

Due buone notizie per gli amanti del birdwatching: lo scricciolo non ha paura degli esseri umani, per cui potresti riuscire ad ammirarlo da vicino senza grossi problemi; inoltre, è possibile avvistare facilmente lo scricciolo in Italia. Questo uccellino, infatti, si trova soprattutto in Europa, oltre che in Africa, in Asia e in America del Nord.

Riguardo l’habitat ideale, questo può variare a seconda della stagione climatica: durante il periodo invernale si trova facilmente nei centri abitati, mentre in estate predilige salire verso le montagne, soprattutto dove vi sono cespugli e corsi d’acqua.

scricciolo uccellino
Fonte: Pixabay

Che cosa mangia lo scricciolo?

E veniamo adesso alla nostra domanda: ma lo scricciolo che cosa mangia?

Questo uccellino è un insettivoro, e ciò vuol dire che si nutre perlopiù di insetti, come ad esempio piccoli vermi, bruchi, mosche e piccoli invertebrati, ragni, scarafaggi, cavallette, grilli, millepiedi e lumache.

Con l’arrivo dell’inverno, inoltre, questa creatura gradisce anche qualche seme e delle bacche.

Fonti

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Cosa mangiano i canarini?
Uccelli

Cosa mangiano i canarini? Di sicuro non devono mangiare solo semi. Prima di prendere un canarino, è bene sapere qualcosa di più sulla sua alimentazione, su quali cibi siano indicati nella sua dieta e quali alimenti, invece, siano nocivi. Ecco dunque qualche consiglio su come nutrire i canarini