Petsblog Gatti Cosa fare se il tuo gatto viene punto da un’ape o da una vespa

Cosa fare se il tuo gatto viene punto da un’ape o da una vespa

Cosa fare se il tuo gatto viene punto da un’ape o da una vespa

Le punture di insetti sono relativamente comuni nei gatti, poiché amano giocare e gli insetti sono spesso prede allettanti. Se il tuo gatto è giocoso e curioso, potrebbe attaccare un’ape o una vespa con la zampa e rimanere punto.

Nella maggior parte dei casi, i gatti guariranno da soli da una puntura d’ape e avranno bisogno solo di un piccolo pronto soccorso. Tuttavia, in alcuni casi possono avere reazioni allergiche pericolose. Monitora il tuo gatto per eventuali segni di reazioni allergiche e considera, nel caso, di contattare un veterinario.

Scopriamo ora come trattare il gatto che viene punto da un’ape o da una vespa.

Tipi di punture di insetti

Sia le api che le vespe pungono frequentemente i gatti. Possono sembrare simili, ma le loro punture sono molto diverse. Le vespe hanno pungiglioni dritti che non si staccano quando pungono. Ciò significa che una vespa può pungere più volte.

Al contrario, il pungiglione di un’ape si stacca durante una puntura. Ogni ape può pungere solo una volta, ma il pungiglione rimarrà nella pelle del tuo gatto. Potrebbe continuare a pompare veleno per diversi minuti, quindi rimuovere rapidamente il pungiglione ridurrà il dolore e il gonfiore.

Segni di punture di api

I gatti spesso cercano di nascondere il dolore e potrebbe non essere ovvio che si sia stato punto da un’ape. Le punture di api sono più comuni nei gatti più giovani e in quelli che stanno spesso all’aria aperta, ma possono verificarsi anche in ambienti chiusi e, occasionalmente, nei gatti più grandi.

I gatti vengono solitamente punti intorno al viso e alle zampe. Potrebbero zoppicare o grattarsi ripetutamente la zona punta. Se noti questi comportamenti, cerca una piccola protuberanza gonfia: lì è dove è avvenuta la puntura.

Pronto soccorso per puntura d’ape

Non appena ti rendi conto che il tuo gatto è stato punto, allontanalo dall’area e trova un posto sicuro per valutare la puntura e curare il tuo amico a quattro zampe. Sebbene sia improbabile che una puntura causi una reazione grave, altre api o vespe potrebbero essere nelle vicinanze. Le reazioni più gravi alle punture di insetto derivano dall’essere stati punti più volte.

Se il tuo gatto viene punto da un’ape, è importante rimuovere rapidamente il pungiglione. Raschia il pungiglione usando il bordo della patente o della carta di credito. Non pizzicare il pungiglione con le pinzette, che possono schiacciare la sacca velenosa, peggiorando la puntura.

Dopo aver rimosso il pungiglione, valuta le ferite del tuo gatto. Cerca nella pelliccia per assicurarti che non ci siano altre punture di insetti e monitora i sintomi per cercare una reazione allergica più grave.

La maggior parte delle punture di insetti non richiede cure veterinarie, ma considera di portare immediatamente il tuo gatto da un veterinario se è stato punto più volte o se la puntura dell’insetto si è verificata all’interno della bocca. Potrebbe valere comunque la pena di chiamare il tuo veterinario, indipendentemente da dove o quante volte il tuo gatto è stato punto.

Se il tuo gatto ha solo un lieve gonfiore, un impacco freddo aiuterà a ridurre i sintomi. Un a busta di verdure congelate, un impacco di ghiaccio o un asciugamano freddo applicato sul sito aiuteranno a ridurre il gonfiore e lenire il dolore.

Anche se all’inizio la puntura sembra lieve, controlla il tuo gatto per segni di reazioni gravi. Se si verificano i sintomi di una grave reazione allergica, contatta immediatamente un veterinario.

Gravi reazioni a una puntura

Il più delle volte, le punture di ape provocano solo un lieve gonfiore e disagio per il tuo gatto. In rari casi, una puntura può portare a una reazione estrema chiamata shock anafilattico.

Segnali di preallarme:

  • Diarrea o defecazione/minzione anormali
  • Muso o lingua gonfi
  • Vomito
  • Prurito
  • Orticaria

Sintomi successivi:

  • Cambiamenti comportamentali
  • Debolezza o letargia
  • Polso debole o frequenza cardiaca elevata
  • Arti freddi
  • Perdita di bava dalla bocca
  • Respirazione difficoltosa
  • Gengive pallide
  • Crollo

Se il tuo gatto manifesta sintomi di shock anafilattico, contatta immediatamente il veterinario e portalo in cura. Qualsiasi segno di shock anafilattico dovrebbe essere preso sul serio, dal momento che risulta spesso fatale nei casi in cui non viene trattato tempestivamente.

Prevenire future punture di insetti

È improbabile che le punture di api siano gravi per i gatti, ma ci sono anche misure che puoi adottare per renderle meno probabili in futuro. Se permetti al tuo gatto di uscire, cerca gli alveari e chiama un professionista per rimuoverli.

Se vedi il tuo gatto giocare con un insetto, assicurati che non sia dannoso. Se il tuo gatto sta tentando di giocare con un’ape o una vespa, rimuovi immediatamente il tuo gatto dalla situazione.

Conclusioni

Sebbene alcune punture di insetti possano essere gravi, la maggior parte dei gatti guarisce rapidamente dopo una puntura d’ape. Somministrare un primo soccorso di base può aiutare il tuo gatto a sentirsi più a suo agio dopo essere stato punto. Non farti prendere dal panico dopo una puntura d’ape, ma trattala seriamente. Conoscere i segni di una reazione seria può salvare la vita del tuo gatto.

Seguici anche sui canali social