Petsblog Gatti Comportamento Gatti Se il gatto miagola di notte, prova questi rimedi

Se il gatto miagola di notte, prova questi rimedi

Non è raro sentire il gatto che miagola di notte, se anche talvolta i vocalizzi possono diventare fastidiosi. Di certo la prima cosa da fare è comprendere le cause di un miagolio incessante e capire se non sia un campanello di allarme di patologie. E se a provocare i miagolii sono condizioni naturali, ci possiamo affidare a rimedi molto efficaci per limitare o evitare il problema.

Se il gatto miagola di notte, prova questi rimedi

Fonte immagine: Pixabay

Non è inusuale che il nostro gatto miagoli di notte, in quanto è un felino dalle abitudini di caccia crepuscolari, ma i vocalizzi non sono sempre naturali. Ci sono casi in cui fungono da campanello di allarme di patologie anche gravi. E altri in cui si tratta solo di cattive abitudini, da scoraggiare in modo tempestivo.

Le vocalizzazioni notturne possono infatti rappresentare un segno di disagio, ma anche una richiesta di attenzioni e sta a noi umani capire il loro significato. Ad esempio, in caso di tiroide iperattiva o malattie renali, il gatto aumenterà la frequenza dei suoi miagolii, anche in fase notturna.

Ma ci sono anche stimoli esterni che possono portare Fuffy a vocalizzare di notte, come nel caso di risposte maschili a calori femminili o di vocalizzazioni delle gatte per attirare i maschi. In alcuni casi, se il nostro micio è abituato a stare fuori, ma lo riportiamo in casa per dormire, è possibile che di notte ci chieda di poter uscire.

Se poi si tratta di nuovi arrivati, specie cuccioli, è anche possibile che le vocalizzazioni siano un modo per esprimere un disagio o richiamare la nostra attenzione. In ambo i casi di solito basta aspettare che il gatto si abitui ai ritmi della famiglia, ma se prosegue a vocalizzare, possiamo tentare di risolvere il problema con alcuni rimedi.

Gatto miagola notte
Fonte: Pixabay

Il gatto miagola di notte: le cause

La prima cosa da capire quando il gatto miagola di notte è come mai: ci sono infatti cause mediche, di natura fisiologica, ma anche di assestamento. Il micio potrebbe infatti essere annoiato, o cercare attenzioni o cibo. In questi ultimi casi, anche se la cosa può sembrare inattuabile, è importante non assecondare il piccolo felino.

Il gatto è attivo di notte

Il gatto è un animale crepuscolare, il che significa che tende a cacciare durante le ore di tramonto e alba. Ma di solito si abitua in modo graduale ai nuovi ritmi di una famiglia. Di fatto, si tratta di avere pazienza e aspettare che il micio associ la notte al dormire e non al cacciare.

Il gatto è annoiato

I gatti che si annoiano di giorno, spesso vocalizzano di notte. Di solito basta compensare con attività di gioco e coccole per vederlo placarsi e non miagolare.

Le malattie

Ci sono casi in cui i vocalizzi sono un segnale di qualcosa che non funziona a livello fisico, come le su citate malattie renali o la tiroide iperattiva. Un controllo veterinario, se il gatto miagola spesso, occorre effettuarlo.

Il gatto anziano

I gatti anziani tendono a vocalizzare più spesso, ma non solo di notte. Ma per rendere la casa più sicura e a prova di un old Fuffy, possiamo coprire gli spigoli per evitare zuccate non volute e mettere delle luci notturne dove teniamo la ciotola dell’acqua o la lettiera.

Il gatto in trappola

Se il micio è abituato a stare all’aria di giorno, non accetterà volentieri di stare al chiuso di notte e cercherà di farcelo notare con miagolii senza tregua.

Il gatto in calore

Le vocalizzazioni sono anche un segnale di accoppiamento: per la femmina sono un richiamo, per il maschio una risposta. Si torna al punto di prima. Se il nostro gatto vuole uscire di casa per assecondare madre natura, ci dovremo sorbire le sue serenate.

Gatto che miagola di notte, rimedi

I rimedi per un gatto che miagola di notte vanno a rispondere in modo efficace alle cause che hanno scatenato il problema. Se Fuffy è annoiato, il modo più adeguato per evitare che vocalizzi è di stimolarlo al gioco di giorno. Se in casa torniamo solo la sera, è quello il momento per coccolarlo e divertirlo, per farlo andare a nanna tranquillo.

Se il micio è un nuovo arrivato, come detto, gli dovremo dare il tempo di ambientarsi e di riprogrammare il suo orologio biologico sui ritmi della casa. Ma evitiamo di sgridarlo, perché non capirà il motivo per cui lo stiamo facendo, a volte anche peggiorando il problema.

Per quanto riguarda malattie e calore, in entrambi i casi il veterinario può aiutare: sia con la terapia adeguata per il trattamento delle patologie, sia con sterilizzazione o ormoni. E un’ultima cosa. Il gatto ama la pulizia, quindi prima di andare a dormire non dimentichiamo di lasciare pulita la lettiera, per evitare che Fuffy miagoli per ricordarcelo.

 

Fonti

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Come capire se un gatto è geloso?
Comportamento Gatti

Come capire se un gatto è geloso? Beh, ci sono dei sintomi e dei segni abbastanza evidenti da non sottovalutare e confondere con il solito “Fa i dispetti”, rifugio facile e sicuro di tutti coloro che non vogliono approfondire i veri motivi che inducono un gatto a comportarsi in un certo modo