Alimentazione casalinga nel cane e gatto: qualche precisazione

Si impone una doverosa precisazione su cosa si intende con alimentazione casalinga nel cane e nel gatto.

cane gatto mangiano

Alimentazione casalinga cane e gatto - Dopo la discutibile e superficiale puntata di Report dedicata all'alimentazione dei cani e gatti, stanno arrivando via email e in ambulatorio orde di cani e gatti con diarrea e vomito incoercibile provocati non solo da cambi di alimentazione bruschi (cosa che sappiamo dobbiamo sempre evitare nei nostri pet), ma anche da cibi totalmente non adatti. Questo perché molti proprietari stanno dimostrando di non sapere assolutamente nulla su cosa si intende con il termine di alimentazione casalinga e stanno propinando ai loro cani e gatti ogni cosa che esce dal loro frigorifero e dispensa (incluse strane presenze che sussurrano "Zuul"... se avete visto Ghostbusters sapete a cosa mi riferisco).

Alimentazione casalinga nel cane e gatto: cosa vuol dire?

Alimentazione casalinga per il cane e il gatto vuol dire cucinare giornalmente espressamente per loro, partendo da materie prime di qualità e non da cibi studiati per l'alimentazione umana. Cerco di spiegarmi meglio con qualche esempio: a seguito di Report le persone si sono convinte a dare al cane un'alimentazione casalinga. Peccato che hanno convenientemente trascurato la parte nel quale si va in macelleria, si prende della carne vera e non solo gli scarti, si mette su la pentola e si cucina apposta per loro. No, per pigrizia hanno cominciato a dare al cane tutto ciò che gli capitava a tiro, possibilmente già preconfezionato per risparmiare tempo: tortellini, carne Simmenthal, mortadella, dadini di pancetta per il sugo, Spuntì... mi state prendendo in giro?

Prima mi dite che siete preoccupati che l'alimentazione industriale fatta di croccantini e scatolette per cani danneggi la salute del vostro pet, invocate l'alimentazione naturale non industriale e poi gli date la Simmenthal? Alimentazione industriale per umani? Almeno quando gli davate le scatolette erano formulate per i cani, la Simmenthal è formulata per gli umani. E non mi venite a dire che Simmenthal e fettina di filetto sono la stessa cosa. Un minimo di coerenza ci va nella vita. Ho detto Simmenthal per far capire cosa intendo, poteva essere Manzotin o tutte le altre preparazioni già pronte ad uso umano.

Idem dicasi per chi ha cominciato a nutrire il cane con tortellini, avanzi della pasta al forno, carbonara... il cane poi ha sviluppato diarrea emorragica, vomita anche l'anima, chissà come mai. Altro dato: con l'alimentazione casalinga bisogna riuscire a fornire al cane o al gatto tutto ciò di cui ha bisogno. Sentire di cani nutriti "naturalmente" e che in pratica mangiano solo pasta e la carne la vedono forse una volta a settimana non va bene, potrebbe quasi configurarsi come maltrattamento animale perché non stiamo garantendo il suo benessere rispettando la sua fisiologia di base.

Alimentazione casalinga nel cane e gatto: cosa fare?

Prima di fare pasticci e di intossicare il vostro cane e gatto con tutto quello che avete in casa, magari contattate prima il vostro veterinario. Se volete passare all'alimentazione casalinga, se la salute del cane lo permette, starà al vostro veterinario assicurarsi che abbiate capito cosa vuol dire il concetto di alimentazione casalinga e proporvi una dieta. In alternativa potrebbe indirizzarvi anche da un veterinario nutrizionista, in modo da creare una dieta specifica per le esigenze del singolo cane.

Il mio consiglio è questo. Va bene l'alimentazione casalinga, ma fatto correttamente e seguendo determinati criteri. Se già sapete di non aver tempo per cucinare per voi stessi, se già sapete che passata l'euforia del primo momento giocherete al ribasso andando a cercare materie prime più economiche (non dico il filetto, ma neanche il polmone o scarti di macellazione fatti solo di grasso), allora non intraprendete la strada della dieta casalinga perché non fa per voi, creereste solo dei danni al vostro cane (ricordo che di pancreatite acuta i cani e gatti muoiono e che il diabete mellito e le forme croniche intestinali sono sempre dietro l'angolo!). In questo caso preferisco consigliare una dieta commerciale di qualità in modo da minimizzare gli errori e i danni fatti. Se invece ho di fronte una persona disposta a cucinare, a seguire le indicazioni, a perdere tempo e soldi per comprare materie prime di qualità, che non fa di testa sua dando la Simmenthal o i cubetti di pancetta quando ha finito il pollo, allora con costui si può intraprendere la strada dell'alimentazione casalinga.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | aznewbeginning

  • shares
  • Mail