I cani di piccola taglia sono i più popolari

Una ricerca australiana ha messo in luce come i cani di piccola taglia siano i più popolari fra i proprietari.

chihuahua

Cani di piccola taglia – Una recente ricerca australiana ha messo in luce come i cani di piccola taglia siano i più popolari fra i proprietari, soprattutto le razze brachicefale. Lo studio in questione è stato fatto sui cani di razza in Australia e si intitola "Trends in popularity of some morphological traits of purebred dogs in Australia", Kendy T. Teng, Paul D. McGreevy, Jenny-Ann L.M.L. Toribio, Navneet K. Dhand. Canine Genetics and Epidemiology. 2016. Vediamo i risultati di questo studio.

Cani di piccola taglia: perché sono i preferiti?

Secondo la ricerca, in Australia nel corso degli ultimi 28 anni i proprietari di cani hanno preferito tenere con sé cani di piccola taglia e possibilmente brachicefali, con teste corte e larghe. Venire a conoscenza di tali dati è utile sia per proprietari che per veterinari per sapere quali patologie di razza aspettarsi in futuro. Per esempio i soggetti brachicefali sono più soggetti a problemi respiratori, malattie oculari, patologie cutanee e disturbi gastroenterici. E ci aggiungerei anche i problemi cardiaci.

Lo studio in questione ha analizzato 180 razze di cani iscritte all'Australian National Kennel Council (acronimo ANKC), dal 1986 al 2013 e valutando la richiesta di cani di razza basandosi su altezza, dimensioni e forme del cranio. Durante lo studio, la registrazione di cani di piccola e media taglia aumenta del 4.2% e del 5.3% rispetto a quelle di grossa taglia e dell'11% e del 12.1% rispetto a quelle di taglia gigante.

Questo vuol dire che i proprietari di cani dell'Australia stanno preferendo le razze di cani di piccola taglia brachicefale come il Carlino e il Bouledogue francese. Idem dicasi in Gran Bretagna dove proprio di recente sono molto gettonati i Bulldog inglesi, i Carlini e i Boxer. Stessa cosa negli Stati Uniti dove Bulldog inglesi e Bouledogue francesi sono aumenti del 69% e del 476% negli ultimi dieci anni.

Cosa vuol dire?

Questi dati potrebbero essere un riflesso delle modificazioni dello stile di vita delle persone. Al giorno d'oggi il cane viene scelto maggiormente per il suo ruolo di animale da compagnia e meno per il suo ruolo di cane da guardia o di cane da caccia. E visto che per questi ultimi ruoli di solito vengono richiesti cani di taglia più grande, è normale che adesso si preferiscano le piccole taglie. La scelta è anche influenzata dalle ridotte dimensioni delle case: le case sono più piccole, quindi spazi ridotti richiedono cani più piccoli. E questo senza considerare le mode del momento.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | pocketwiley

Via | Canine and Genetic Epidemiology

  • shares
  • Mail