Budesonide per aerosol nei gatti con asma felina: funziona?

Uno studio ha testato l'uso di budenoside per aerosol nei gatti con asma felina e bronchite cronica: funziona? A quanto pare sì.

gatto

Budenoside e asma felina – Curare un gatto con asma felina o bronchite cronica non è sempre facile, il nome stesso delle patologie indica che sono forme croniche, a vita, da cui difficilmente il gatto riuscirà a guarire del tutto e che richiederà sempre terapia. Un recente studio ha valutato però l'efficacia del budenoside usato per via aerosol in caso di asma felina e bronchite cronica: pare che abbia funzionato, andiamo dunque a vedere i risultati dello studio e gli eventuali effetti collaterali.

Budenoside e asma felina: i risultati dello studio

Lo studio in questione ha come titolo "Inhaled budesonide therapy in cats with naturally occurring chronic bronchial disease (feline asthma and chronic bronchitis)", Galler A, Shibly S, Bilek A, Hirt RA. J Small Anim Pract. 2013 Sep 4. Si è valutato in pratica l'uso del budenoside a lungo termine usato sotto forma di aerosol nei gatti che soffrivano di asma felina o bronchite cronica.

Venivano presi in esame 43 gatti, ai rispettivi proprietari veniva chiesto di compilare un questionario. Come sempre accade con le terapie veterinarie, in 20 gatti la terapia veniva sospesa per decisione del proprietario senza prima consultare il proprio medico. Quindi potevano essere rivalutati solo 19 gatti con proprietari che coscienziosamente stavano ancora facendo la terapia a distanza di due mesi dall'inizio.

In realtà dei 23 gatti rimasti, tutti mostravano un netto miglioramento dei sintomi clinici, ma solo 19 si riusciva a rivalutarli in un secondo momento. In questi il miglioramento era evidente e non si evidenziavano effetti collaterali tranne la soppressione dell'asse ipotalamo-ipofisi-surrene in tre gatti.

Budenoside e asma felina: cosa vuol dire?

Lo studio ha messo in luce come la terapia con budenoside (che siamo abituati a vedere utilizzata nelle forme infiltrative intestinali) usata per aerosol sia tollerata bene dai gatti, oltre a migliorare i sintomi e l'ossigenazione dei pazienti. Gli effetti collaterali rispetto alla somministrazione di cortisonici per via orale o iniettiva erano decisamente minori.

Ovviamente tutto questo subordinato al fatto che dall'asma felina il gatto non guarisce e che saranno necessarie terapie periodiche a vita. E anche subordinato al fatto che non tutti i gatti sono così collaborativi da fare l'aerosol. Però magari vale la pena provare.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | lewis-clark

Via | PubMed

  • shares
  • Mail