Insufficienza renale cronica nel gatto: qual è la velocità di progressione del dimagramento?

In quanto tempo un gatto con insufficienza renale cronica dimagrisce a causa della malattia?

Gatto anziano e dimagrito

Se parliamo spesso dell'insufficienza renale cronica del gatto è solo perché si tratta di una delle patologie di più comune riscontro nei gatti, una di quelle su cui i proprietari fanno più domande. In questo caso parliamo del tempo di progressione del dimagrimento di un gatto affetto da insufficienza renale cronica, grazie allo studio dal titolo "Evaluation of Weight Loss Over Time in Cats with Chronic Kidney Disease", Journal of Veterinary Internal Medicine. L.M. Freeman, M.-P. Lachaud, S. Matthews, L. Rhodes and B. Zollers. Volume 30, Issue 5. September/October 2016 . Pages 1661–1666.

Insufficienza renale cronica nel gatto: in quanto tempo si sviluppa la perdita di peso?

Nell'insufficienza renale cronica del gatto uno dei sintomi più comuni è il dimagrimento. Lo studio in questione ha coinvolto 569 gatti di cui sono state esaminate le cartelle cliniche. I dati presi particolarmente in esame sono stati lo stadio della malattia, l'età, il momento della diagnosi e ovviamente la misurazione del peso del gatto.

Si è così visto che l'età media di diagnosi dell'insufficienza renale cronica nel gatto è di 14.9 anni. Il peso medio del gatto nel momento della diagnosi è di 4.2 chilogrammi: nell'anno precedente alla diagnosi, i gatti hanno in realtà perso l'8.9% del peso corporeo, anche se il dimagrimento potrebbe cominciare anche nei tre anni precedenti la diagnosi, solo che tende ad accelerare dopo la diagnosi.

Si è anche notato che i gatti con peso inferiore ai 4 chilogrammi durante la diagnosi, hanno tempi di sopravvivenza inferiori rispetto ai gatti che alla diagnosi pesano più di 4 chilogrammi.

Insufficienza renale cronica nel gatto: cosa fare?

Lo studio suggerisce che tenere monitorato il peso corporeo del gatto aiuta a fare diagnosi precoci di insufficienza renale cronica e quindi permette di impostare prima le terapie atte a rallentare la degenerazione renale. Se notate che il vostro gatto sta dimagrendo e non lo avete messo a dieta, oltre a rallegrarvi che sta perdendo qualche etto, preoccupatevi anche che non possa essere un segno molto precoce di insufficienza renale.

Purtroppo la situazione tipica tende ad essere un'altra: di solito in ambulatorio vengono portati gatti cachettici, in cui si contano le ossa, disidratati, occhi infossati, che non mangiano da settimane, che sono mesi che bevono tanto, ma che nelle ultime settimane non bevono più, ma che, cito testuali parole, "No, ma è dimagrito così tanto negli ultimi due giorni". No, mi spiace, il gatto sta male da mesi, solo che o non ve ne siete accorti o avete deciso di sottovalutare la cosa. Un gatto con insufficienza renale cronica che arriva con questi livelli di dimagrimento, molto difficilmente si riuscirà a tirare fuori. Se magari lo portavate mesi prima quando ancora non era pelle e ossa e mangiava ancora qualcosa, allora probabilmente si sarebbe potuto agire per garantirgli una vita accettabile.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

Via | Journal of Veterinary Internal Medicine

  • shares
  • Mail