Principali funzioni del rene

A cosa servono esattamente i reni? Intervengono solo nell'eliminazione di scorie azotate e di sostanze tossiche per l'organismo?

rene

Parliamo spesso di insufficienza renale acuta e di insufficienza renale cronica, di rene policistico, di glomerulonefrite, ma ci siamo mai chiesti a cosa servano esattamente i reni? La funzione più immediata dei reni più o meno la conosciamo tutti: servono a produrre le urine che portano le scorie azotate fuori dall'organismo. Però a dire i reni svolgono anche diverse altre funzioni utili ed è importante conoscerle in quanto in questo modo possiamo capire meglio i danni che l'insufficienza renale provoca e il perché di alcuni sintomi e relative terapie. Scopriamo, dunque, tutte le principali funzioni del rene.

Reni: le principali funzioni

Queste sono le principali funzioni dei reni:

  • eliminare le scorie azotate: grazie ai nefroni i reni sono in grado di eliminare le scorie prodotte dal catabolismo azotato, il tutto filtrando il sangue. Infatti quando i reni non funzionano nell'insufficienza renale, le scorie azotate aumentano a livello del sangue provocando iperazotemia con tutti i relativi sintomi
  • eliminare le sostanze tossiche: tramite i reni possono venire eliminate anche alcune sostanze tossiche con cui il corpo viene a contatto. Il che spiega perché in caso di alcuni tipi di avvelenamento si abbiano subito gravi danni renali
  • interviene nel metabolismo di alcuni farmaci: molti farmaci dopo aver svolto la loro funzione ed eventualmente essere stati trasformati nei loro metaboliti attivi, vengono eliminati poi dall'organismo tramite i reni
  • regolano l'equilibrio idroelettrolitico: regolano la concentrazione di parecchi elettroliti come il sodio, il cloro e il potassio, ma anche di glucosio, urea, acido urico e aminoacidi. Tutto questo perché le diverse parti del nefrone sono deputate a filtrare, riassorbire e eliminare tali sostanze
  • regolano il volume e la quantità dei liquidi corporei: hanno dei meccanismi per riassorbire o eliminare l'acqua dall'organismo a seconda delle necessità, il che si riflette in un'urina più diluita o più concentrata. Nei cani e gatti in caso di insufficienza renale cronica normalmente si assiste a un'incapacità del rene di concentrare le urine, quindi un'incapacità di riassorbire l'acqua con la produzione di un'urina più diluita. Molti proprietari sottovalutano questa fase perché sono abituati a pensare all'insufficienza renale in medicina umana con diminuita produzione di urine. Se però un cane o un gatto arrivano ad avere un'insufficienza renale anurica allora vuol dire che la situazione è molto grave, terminale
  • aiutano a mantenere l'equilibrio acido base: aiutano dunque a controllare il pH del sangue, grazie al riassorbimento di HC03 e alla secrezione di ioni H+
  • hanno anche funzione endocrina: per esempio secernono la renina, fondamentale nel sistema renina-angiotensina-aldosterone per controllare la pressione del sangue. Oppure producono eritropoietina, ormone che stimola il midollo osseo a produrre globuli rossi, il che spiega perché quando si ha insufficienza renale si ha anche anemia da mancata produzione di eritropietina

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail