Australia: i Koala scampati agli incendi, adesso rischiano l’annegamento

Australia: i Koala scampati agli incendi, adesso rischiano l’annegamento

L’Australia sta ancora combattendo. Dopo gli incendi, adesso gli animali che si sono salvati rischiano di annegare a causa delle inondazioni.

Nei giorni scorsi delle piogge torrenziali si sono abbattute sull’Australia, e quello che era un Paese invaso dalle fiamme, adesso è diventato un luogo in cui le inondazioni rischiano di causare danni altrettanto gravi. Piogge e maltempo si sono abbattute su alcune aree del Paese, causando anche questa volta la tragica morte di moltissimi animali. Koala, canguri e tanti altri animali che vivono in Australia stanno combattendo per non essere trascinati dalle acque. Lottano per sopravvivere.

È incredibile, solo la scorsa settimana ci stavamo adoperando contro gli incendi boschivi e ora ci troviamo in situazione di emergenza per salvare il parco e i suoi occupanti da fiumi d’acqua

ha raccontato Tim Faulkner, direttore del Parco dei rettili, sulla costa orientale a nord di Sydney.

Come se non bastasse, in questi giorni si è registrata anche una moria di pesci, prima a causa delle fiamme, adesso a causa della cenere dei fuochi caduta nei fiumi per via delle forti piogge. Quello che si sta registrando in questi giorni rappresenta un disastro ambientale che avrà conseguenze a lungo termine sulla fauna e sulla flora australiane.

Al momento molti volontari stanno lavorando per rintracciare gli animali sopravvissuti a questa catastrofe, in particolar modo quelli di dimensioni più grandi, come i koala e i canguri. Purtroppo si sono ridotte drasticamente le possibilità di trovare vivi esemplari di animali rari, le cui specie sono state ulteriormente decimate dal dramma che ha colpito lo stato australiano.

Per gli animali che sono stati salvati, si pone adesso la questione della loro ricollocazione, dal momento che il loro habitat naturale è stato distrutto. Se anche voi volete dare una mano all’Australia, potrete farlo inviando una donazione, e impegnandovi in prima fila per combattere contro i cambiamenti climatici causati dall’azione sconsiderata dell’uomo.

via | Agi

Foto da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog