Gattari da legare: Chi ha paura del croccantino in offerta

eat that manHo sempre avuto l'onore di ospitare gatti dal robusto appetito, a parte la setosa e dolcissima imperatrice del male, che si nutre del terrore dei gatti che vessa. Quando si hanno tanti gatti e poco tempo, si cercano soluzioni il più possibile rapide ed economiche per sfamarli tutti. Non avendo sempre modo di preparare il mefitico risotto scotto con merluzzo, i croccantini diventano un comodo ripiego.

La quantità di croccantini necessaria per un pranzo di 7/10 felini è imponente. Di conseguenza, le offerte sui mega pacchi da più chili diventano irresistibili. Vorrei resistere, so che ero entrata solo per una bottiglia di latte, lo avevo giurato a me stessa. Ma cedo: il richiamo delle sirene dei croccantini sottocosto mi vince. I gatti, però, si stancano presto dello stesso sapore, per cui sarà necessario acquistare almeno tre pacchi di gusti diversi per volta.

Tenendo presente che vado a lavoro coi mezzi pubblici, portare delle gigantesche shoppers con tre buste di crocchette da 3,5 chili l'una presenta degli inconvenienti. Innanzitutto, devo trascinarmi faticosamente alla fermata dell'autobus, dopo 12 ore fuori casa. Poi devo salire utilizzando le buste come arieti, per farmi largo tra i passeggeri. A questo punto, conquistato e colonizzato un sedile, sale la vecchietta.

Sono stata educata a lasciare il posto alle persone anziane. Crescendo, però, ho capito che la vecchietta dall'aspetto innocuo con bastone è in realtà un animale rapace e malvagio che scoppia di salute e si finge inferma, utilizzando il bastone per sgambettare chi cerca di sedersi. Non evito lo sguardo, la fisso con aria di sfida, la sera risveglia l'istinto della predatrice: il posto è mio, questa città è una giungla, e io devo sfamare i miei cuccioli.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: