I cani fanno bene al cuore, in tutti i sensi

Uno studio dell’American Heart Association mette in evidenza come avere un cane fa stare meglio, non solo dal punto di vista affettivo ma anche fisico.

foto cagnolino

I cani fanno bene al cuore, in tutti i sensi! Non solo a livello affettivo perché sono i nostri migliori amici, ma anche perché aiutano a diminuire il rischio di malattie cardiache e a mantenersi in forma. Ad affermarlo è l’American Heart Association secondo la quale avere un animale domestico – e, in particolare, un cane – vuol dire, molto probabilmente, avere anche un cuore più sano.

Il perché è presto detto: chi ha un cane e lo cura con coscienza e amore è, in un certo senso, obbligato a fare più esercizio fisico di altre persone. I proprietari di cani, infatti, camminano più di chi non li ha e hanno il 54% di probabilità in più di raggiungere il livello raccomandato di attività fisica quotidiana. Questo significa anche che, parlando in linea generale, i proprietari di cani hanno una pressione sanguigna migliore, un colesterolo più basso e meno problemi di obesità.

Non solo questo: secondo l'American Heart Association chi ha un animale domestico riesce ad affrontare meglio le situazioni di stress, probabilmente perché Fido e Micio influenzano la produzione dell’ormone cortisolo (che viene definito anche “ormone dello stress” perché la sua produzione aumento in condizioni di stress psico-fisico).

Secondo Glenn Levine, quando si ha un animale si è più felici. Ma, attenzione:

Non vogliamo lanciare il messaggio alla gente di andare ad adottare cani randagi per poi finire sul divano a guardare la televisione a fumare. La chiave è sempre un regime di vita sano.

Solo i cani fanno bene al cuore?

Ma sono solo i cani a fare bene al cuore in tutti i sensi? Dice Levine:

I dati più forti sono quelli legati appunto ai cani, ma non vogliamo in alcun modo diminuire i benefici che possono provenire dall'avere altri animali domestici come i gatti. Una serie di studi hanno mostrato effetti positivi dall'avere capre, pesci, scimmie e persino rettili. Un esperimento ha evidenziato un beneficio nella risposta cardiovascolare allo stress anche dal giocare con un animale virtuale in video.

Ricordatevi, in ogni caso, che come i cani, i gatti e gli altri animali domestici non sono giocattoli, non sono nemmeno medicine sic et simpliciter: non prendete un animale domestico solo per ridurre il rischio di malattie cardiache! Sono esseri viventi che meritano tutto il rispetto possibile e una vita la più dignitosa possibile perché tutti, su questa terra, siamo di passaggio e non è affatto vero che noi esseri umani siamo superiori!

Via | GreenMe
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail