Petsblog Cani Rimedi naturali per calmare il cane

Rimedi naturali per calmare il cane

Non è infrequente che il cane sperimenti uno stato di ansia e agitazione, per ragioni di diversa natura. Dai rumori forti e ripetuti allo stress per un viaggio in auto, sono infatti molti i motivi per cui il nostro pet si può trovare in allarme. Ma per fortuna, una volta individuate le cause del problema, si può agire con ottimi rimedi naturali per calmare il cane e farlo ritornare tranquillo.

Rimedi naturali per calmare il cane

Fonte immagine: Pixabay

L’ansia è un sentimento comune tra i cani e si verifica per un’ampia varietà di motivi, a volte situazionali e talvolta basati sul soggetto. In ambo i casi vorremo di certo sapere quali rimedi naturali adottare per calmare il cane, ma è essenziale prima conoscere le cause del problema.

Lo stato di agitazione si manifesta attraverso comportamenti diversi, tra cui abbaiare costante, o pulirsi eccessivamente. Ma anche distruggere, dai vestiti di noi umani alle pareti di casa, o persino reagire in modo brusco o aggressivo nei confronti delle persone o di altri animali.

Le ragioni alla base di questi atteggiamenti ansiosi sono due: di tipo comportamentale, ne è un esempio l’ansia da separazione e quella di tipo situazionale. In questo caso si innesca una fobia per qualcosa di specifico, come ad esempio il rumore del temporale o dei fuochi artificiali. Ed è un disturbo più soggettivo.

Di solito, in circostanze più gravi, se il cane rischia di farsi del male o di farne agli altri, il veterinario suggerisce un trattamento con farmaci ansiolitici. Ma se individuiamo le cause del problema e le circostanze lo consentono, possiamo cercare di agire con rimedi naturali e poco invasivi.

Calmare cane rimedi
Fonte: Pixabay

I rimedi naturali per calmare il cane

Un ottimo modo per capire quali cause portino ansia nel nostro amico di zampa, ma anche le soluzioni migliori per placarlo, è di affidarsi ad un veterinario comportamentalista. Il professionista ci farà qualche domanda generale sulle reazioni del cane in determinate circostanze e ci indirizzerà verso metodi per calmarlo.

Di fatto, ci sono terapie comportamentali fatte di esercizi per il cane, in grado di aiutare i proprietari a comprenderlo meglio, così da ridurre il disagio. Il veterinario potrebbe suggerirci di contattare un educatore o istruttore cinofilo di supporto, in modo da seguirci a cadenza regolare in questo percorso.

Ma vediamo altri rimedi per calmare il cane quando è agitato, con la certezza di dover andare per tentativi e trovare i migliori per ogni singolo caso. E sì, anche per ogni situazione, in quanto le situazioni di tipo stressante non sono tutte uguali. Il che significa rispondere con la strategia più idonea a seconda delle circostanze.

Le distrazioni

Se il cane è nervoso a causa di specifiche condizioni, come fuochi d’artificio o temporali, o perché in casa gira troppa gente, basta distrarlo. Il cervello del cane va indirizzato verso cose conosciute, piuttosto che sull’ignoto che lo spaventa. Ci sono giochi che prevedono una buona soglia di attenzione per essere risolti.

Ne sono un esempio quelli con le scatole da aprire, dove possiamo mettere degli snack che il nostro cane dovrà trovare per cibarsene. Il rimedio ha la doppia valenza di farlo concentrare su qualcosa di piacevole, ma anche fargli associare una situazione negativa a qualcosa di meno traumatico.

I feromoni calmanti

In commercio possiamo trovare spray, collari e diffusori con feromoni calmanti DAP, in grado di calmare il cane in modo naturale. Ma occhio, perché su questi rimedi sono in corso degli studi. Di solito si dimostrano efficaci con i cuccioli, ma ancora non si è capito se possano essere altrettanto efficienti con soggetti adulti.

Da sapere, in caso di cani aggressivi molti veterinari sconsigliano di adoperare i feromoni calmanti, in quanto potrebbero anche peggiorare la condizione.

I massaggi

Il massaggio può aiutare a calmare un cane ansioso, come accade per noi esseri umani. Un popolare metodo di massaggio per cani si chiama TTouch, creato da Linda Tellington-Jones. È un metodo basato su movimenti circolari delle dita e delle mani su tutto il corpo.

L’intento del TTouch è risvegliare l’intelligenza cellulare, in modo da avere un cane rilassato. Ma non è tutto, in quanto gli studi dimostrano che accarezzare il cane fa rilassare anche il proprietario.

La musica calmante

Gli esseri umani non sono l’unica specie che può essere calmata da una musica rilassante. Molti proprietari lasciano la televisione o la radio accese quando escono di casa per aiutare il cane a sentirsi confortato. Ma c’è anche musica specifica che può aiutare il cane a calmarsi.

In rete possiamo trovare playlist apposite, con suoni ritmati e lenti che aiutano i cani a calmarsi, ma in mancanza di queste, una semplice musica classica può aiutare.

Fiori di Bach

Ci sono integratori e supplementi naturali che possono aiutare i cani a calmarsi, senza gli effetti collaterali dei farmaci ansiolitici. I fiori di Bach sono un rimedio che è molto scelto non solo in medicina umana, ma anche in veterinaria. Ma per mix corretto, modi e tempi di somministrazione, è importante chiedere il consiglio del veterinario.

 

Fonti

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Quanto dura il ciclo ai cani di taglia piccola?
Cani

Il ciclo estrale dei cani di piccola taglia dura tanto quanto quello dei cani di taglia media e di taglia grande. Forse l’unica differenza sta nella quantità delle perdite ematiche: i cani di grossa taglia tendono a perdere un po’ più di sangue rispetto ai cani di piccola taglia. Ma la durata delle varie fasi e i sintomi sono i medesimi