Petsblog Cani Perché i nasi dei cani sono bagnati? Ecco la risposta definitiva

Perché i nasi dei cani sono bagnati? Ecco la risposta definitiva

Perché i nasi dei cani sono bagnati? Ecco la risposta definitiva

La prima cosa che noti in un cane è generalmente il naso: quando si avvicinano a noi umani, infatti, i cani “indagano” su di noi e ci annusano, a volte anche per molto tempo.

Il naso è un organo sensoriale vitale per i cani, in quanto gli fornisce un’incredibile quantità di informazioni sull’ambiente circostante, in particolare (ma non solo) gli odori! Spesso li diamo per scontati e non ci prestiamo attenzione, ma i nasi dei cani conferiscono loro veri poteri da supereroi e c’è molto da sapere sulle loro caratteristiche.

Dal nostro punto di vista, la maggior parte dei cani ha il naso freddo e umido, ma perché è così? Continua a leggere per scoprirne di più!

Com’è il naso normale di un cane?

La maggior parte dei nasi dei cani sono bagnati e freddi; questa caratteristica, tuttavia, non è la regola assoluta e può variare.

Una vecchia leggenda ci ha insegnato che un naso bagnato indica un cane sano mentre un naso asciutto significa che il cane sta male. Ma questo non è vero; alcuni cani hanno naturalmente il naso bagnato, mentre altri lo hanno naturalmente asciutto senza che questo sia indice di una cattiva salute.

Molti cani, soprattutto quando invecchiano, hanno nasi asciutti e talvolta leggermente ruvidi. Non c’è nessun motivo per preoccuparsi di questo e vale la pena di contattare il veterinario solo in caso di arrossamento dello stesso.

La condizione specifica del naso del cane varia a seconda di molti fattori come:

  • l’esercizio
  • l’ora del giorno
  • la temperatura
  • l’idratazione
  • l’umidità.

Inoltre i cani si leccano molto il naso e anche questo può cambiare le cose! Queste variabili sono del tutto normali. Ad esempio, il naso potrebbe essere asciutto dopo il sonno o quando il tuo cane è rilassato oppure potrebbe essere più umido dopo un duro esercizio.

I normali nasi bagnati dovrebbero essere coperti da un leggero strato di muco sottile e chiaro. Ma, ancora una volta, vale la pena ricordare che anche questa caratteristica può variare da cane a cane.

Quando c’è un problema con il naso del tuo cane?

Sono molti i possibili problemi che possono interessare il naso del cane e che potrebbero richiedere un’indagine approfondita da parte di un medico veterinario, sebbene siano per lo più piuttosto insoliti.

Il naso costantemente asciutto può essere visto come un sintomo di una malattia più ampia (ad esempio disidratazione e febbre), ma il tuo cane in genere mostrerà prima altri sintomi, piuttosto che un semplice naso secco. Questi potrebbero includere letargia o mancanza di appetito.

I nasi possono essere coinvolti in problemi della pelle di vario tipo, come reazioni allergiche (allergie), infezioni della pelle e malattie autoimmuni. In queste situazioni, il naso o la pelle intorno ad esso potrebbero essere rossi, doloranti, dall’aspetto infiammato o che colano in modo anomalo con pus o muco.

E se il naso del mio cane ha molte secrezioni?

I normali nasi bagnati dovrebbero essere coperti di muco chiaro, anche se non è necessariamente vero per tutti i cani. Ancora una volta, vale la pena osservare qual è la normalità per il tuo cane e preoccuparsi eventualmente solo in caso di cambiamenti repentini o quando il tua cane perde molto muco.

Un sacco di secrezioni (moccio, caccole o talvolta sangue) dalle narici non sono normali e dovrebbero essere controllati dal veterinario ove possibile. Potresti anche notare qualche crosticina mentre si asciuga intorno al naso. Piccole quantità di secrezione chiara sono normali, ma qualsiasi altro colore di muco non è normale.

Se sei preoccupato per il tuo cane, soprattutto se mostra uno dei segni di cattiva salute sopra elencati, è importante contattare il veterinario ed effettuare una visita il prima possibile.

Cosa fa bagnare il naso di un cane?

La sensazione di bagnato è solitamente prodotta da una combinazione di muco e acqua dalla pelle (sudore), così come dalla saliva dalla bocca quando il cane si lecca il naso.

4 motivi per cui il naso del cane è bagnato

Ci sono una serie di ragioni per le quali il naso della maggior parte dei cani è bagnato.

1. Sudorazione

I cani per la maggior parte non possono sudare, ma ci sono alcune aree di pelle che possono sudare. Questi frammenti di pelle si trovano sui cuscinetti dei piedi e del naso. Proprio come noi, i cani sudano in queste regioni molto specifiche quando hanno caldo e hanno bisogno di rinfrescarsi, o quando sono nervosi e ansiosi.

La sudorazione raffredda il corpo secernendo acqua sulla superficie della pelle, che poi evapora nell’aria e porta con sé calore. Se il tuo cane ha caldo o fa esercizio, il sudore può fargli venire il naso più umido.

2. Odore e gusto

Avere un muco umido sulla superficie del naso consente ai cani di intrappolare le sostanze chimiche coinvolte negli odori e nei sapori in modo più efficace. Questo aiuta ad aumentare la sensibilità del naso.

Sia il naso che la bocca spingono queste sostanze chimiche di segnalazione verso i rivelatori altamente specializzati che si trovano nella parte posteriore del naso, nella lingua e anche in uno speciale organo di senso chiamato organo vomeronasale, che si trova proprio tra il naso e le cavità della bocca. Questo organo è particolarmente importante per i feromoni e per rilevare odori molto interessanti come altri cani in calore, per esempio!

Attraverso l’uso di tutti questi sensi, i cani possono letteralmente annusare e assaporare l’ambiente circostante e costruire un quadro molto completo. Questo è completamente estraneo agli umani poiché dipendiamo molto dalla nostra vista, piuttosto che dal nostro naso. A seconda della razza, alcuni cani possono essere centinaia o migliaia di volte più precisi con l’olfatto rispetto agli umani.

3. Controllo dell’aria che entra nei polmoni

I nasi sia nei cani che nelle persone svolgono un ruolo importante nella gestione dell’aria che entra ed esce dal sistema respiratorio (vie aeree e polmoni). I nasi filtrano le particelle nell’aria prima che possano entrare nei polmoni.

Il naso bagnato aiuta a umidificare l’aria che entra nei polmoni e questo impedisce ai polmoni di seccarsi. Il naso funge anche da scambiatore di calore, riscaldando l’aria fredda durante l’ingresso e risparmiando un po’ di calore all’uscita.

4. Termocamera

Ricerche recenti suggeriscono anche che i nasi dei cani potrebbero essere in grado di rilevare il calore a distanza. Gli esseri umani possono sentire le fonti di calore attraverso la pelle, specialmente quando ci avviciniamo a loro, ma i nasi dei cani possono essere quasi in grado di “vedere” le firme di calore, un po’ come una telecamera a infrarossi.

Gli scienziati svedesi hanno addestrato i cani ad essere in grado di individuare un oggetto che fosse solo un po’ più caldo dell’ambiente da una distanza di un metro e mezzo, anche quando non potevano vedere cosa fosse.

Se questa scoperta fosse confermata, allora i cani condividono questa straordinaria abilità con serpenti e pipistrelli! In natura, questa caratteristica potrebbe essere utilizzata per rilevare il calore degli animali da preda che si nascondono nelle vicinanze. Il muco umido del naso probabilmente aiuta a proteggere tutti i nervi sensibili che consentono questo rilevamento.

Conclusione

La maggior parte dei cani ha il naso bagnato a causa di sudore, muco e leccate. Il naso bagnato gioca un ruolo chiave nel controllo della temperatura, protegge i polmoni e fornisce ai cani il loro incredibile olfatto. I nasi bagnati sono normali, ma variano in modo significativo a seconda del singolo cane e di molti altri fattori. Alcuni cani hanno naturalmente il naso asciutto per la maggior parte del tempo, soprattutto quando invecchiano.

Il naso può essere un segno di salute generale, ma questa non è una regola fissa: è meglio imparare cosa è normale per il tuo singolo cane. Se il tuo cane mostra segni di cattiva salute intorno al naso (arrossamento, secrezione, prurito) o in generale (disidratazione, febbre, letargia), dovresti consultare il tuo veterinario prima possibile.

Seguici anche sui canali social