Tosse canina, rimedi

Cosa si intende con tosse canina? Quali sono le cause? E le terapie e i rimedi?

Tosse nel cane

La tosse canina è una delle malattie per cui il cane viene presentato più spesso a visita. Ma attenzione: la tosse nel cane è un sintomo. Questo perché la tosse del cane può avere tantissime cause, alcune più gravi di altre e non tutte richiedono la medesima terapia. Esattamente come per noi, la tosse è un meccanismo di protezione delle vie aeree: serve per eliminare muco e corpi estranei dalle vie respiratorie. Tuttavia anche processi infiammatori, neoplasie, allergie possono scatenare questo meccanismo. Una piccola curiosità: molto spesso i proprietari di cani confondono la tosse con il vomito. La frase tipica è questa: "Il mio cane vomita, ma non butta fuori niente, fa per vomitare, ma poi al massimo esce solo un po' di bavetta". Ecco, è probabile che quelli che avete scambiato per conati di vomito siano accessi di tosse.

Tosse canina: cause

Sono tantissime le cause di tosse nel cane. La tosse può essere acuta o cronica, produttiva/tosse grassa (quando il cane espettora muco o sangue) o non produttiva/tosse secca. Fra di esse annoveriamo:

Sintomi della tosse nel cane

La tosse canina potrebbe manifestarsi con altri sintomi:

  • tosse produttiva o meno
  • espettorazione di saliva, muco o sangue variamente combinati fra loro
  • vomito e conati
  • dispnea
  • febbre
  • anoressia
  • abbattimento
  • aumento di volume dei linfonodi regionali

Rimedi per la tosse canina

Ma cosa fare in caso di tosse canina? Se il cane fa un colpetto di tosse sporadico ogni 2-3 mesi, potrebbe non essere nulla di allarmante: magari semplicemente gli è finita della polvere in trachea. Se però la tosse insorge improvvisamente, magari mentre il cane stava giocando nel prato o in un cespuglio, che sia o meno accompagnata da espettorato di sangue, conviene andare subito dal veterinario: è possibile che abbia inalato una spighetta/forasacco o un filo d'erba e che sia necessaria una broncoscopia per andare a rimuovere il corpo estraneo.

Andate anche subito dal veterinario se la tosse persiste, mentre non indugiate se oltre alla tosse compare cianosi, dispnea o grave difficoltà respiratoria: in questo caso se attendete, rischiate di vedervi il cane soffocare sotto gli occhi.

A seconda dell'esito della visita clinica, il veterinario prescriverà o un'opportuna miscela di farmaci variamente combinati fra loro (sedativi della tosse, antinfiammatori, antibiotici, mucolitici o aerosol) o una serie di esami diagnostici da fare. Infatti se il sospetto che la tosse sia di origine cardiaca, è necessario fare una serie di esami fra cui radiografie, ecocardiografia e visita cardiologica per capire quale sia il problema e impostare una terapia mirata. Idem dicasi se si tratta di una tosse recidivante o cronica: all'ennesima riacutizzazione è possibile che il veterinario vi proponga una serie di esami, fra cui anche endoscopia e lavaggio broncoalveolare se necessario.

Evitate il fai-da-te: alcuni dei farmaci che si usano in umana per la tosse, possono essere tossici per i cani. Inoltre se non sapete quale sia la causa e date dei farmaci a casaccio, rischiate solo di peggiorare la situazione. Idem dicasi per i rimedi naturali: non tutti possono essere usati nei cani e hanno pur sempre degli effetti collaterali da non sottovalutare.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail