Ittero cane: cause di quello pre-epatico, epatico, post-epatico e cura

Ittero cane: cause di quello pre-epatico, epatico, post-epatico e cura

Cause dell'ittero pre-epatico, epatico e post-epatico o ostruttivo nel cane: quali sono ? E sintomi e cura? Ma soprattutto: cos'è l'ittero?

Di che cosa siano l’ittero e la bilirubina ne avevamo già parlato in passato. Ricordiamo brevemente come l’ittero sia una colorazione gialla di cute e mucose provocata da un’alta concentrazione di bilirubina nel sangue. La bilirubina è un pigmento biliare che si forma a seguito della degradazione dei globuli rossi, proveniente dall’emoglobina. La bilirubina può aumentare nel sangue per cause pre-epatiche (emolitiche), epatiche o post-epatiche (ostruttive). Alti livelli di bilirubina non riescono a essere escreti normalmente e quindi si accumulano nei tessuti, provocando la tipica colorazione giallastra. Ma quali sono le cause dell’ittero pre-epatico, epatico e post-epatico? E i sintomi? E la cura?

Insufficienza epatica nel cane e gatto: cause, sintomi e terapia

Ittero nel cane: cause e sintomi

Ci sono tante cause che possono provare ittero nel cane. Le cause pre-epatiche solitamente sono dovute a emolisi massive nel sangue (anemia emolitica immunomediata, malattie da zecche, farmaci come il Paracetamolo…); quelle cause epatiche sono legate a malattie primarie del fegato (epatite, colangioepatite, insufficienza epatica, intossicazioni, avvelenamenti, cirrosi, tumori…); le cause post-epatiche sono legate a ostruzioni del deflusso della bile (calcoli biliari, ostruzione del coledoco…).

Ecco alcune delle principali cause di ittero nel cane:

  • patologie che provocano emolisi, incluse le forme di anemia immunomediata, malattie da zecche, intossicazioni da farmaci o sostanze chimiche, avvelenamenti
  • trasfusioni di sangue con gruppi sanguigni non compatibili
  • epatite, colangioepatite
  • setticemia
  • ascite
  • cirrosi epatica, fibrosi epatica
  • tumori
  • avvelenamento o intossicazione con grave danno epatico
  • ostruzione nella secreazione della bile a causa di calcoli biliari, parassiti, tumori o pancreatite

I sintomi dell’ittero sono:

  • colorazione gialla di cute e mucose, più o meno intensa
  • anoressia
  • dimagramento
  • abbattimento
  • letargia
  • vomito
  • diarrea
  • febbre
  • dolorabilità addominale
  • urine di colore giallo intenso o arancione
  • feci scure
  • polidipsia/poliuria
  • ascite
  • emorragie

Ittero nel cane: diagnosi e cura

La diagnosi di ittero nel cane è solo il primo passo per stabilire la causa dell’ittero. L’ittero è un sintomo, non una malattia. Una volta evidenziato l’ittero (attenzione alle forme di sub-ittero: forme molto iniziali danno modificazioni lievi e impercettibili della colorazione di mucose e cute, in caso di sospetto ittero bisogna monitorare giornalmente il cane), il veterinario procederà con una serie di esami completi per capire quale sia la causa dell’ittero. Quindi vi proporrà esami del sangue completi, esame delle urine e ecografia addominale per iniziare. Importante valutare la bilirubina nel sangue, sia quella diretta che indiretta per indirizzare meglio la diagnosi. A questi esami si abbinano anche biopsie epatiche con esame istologico e RM/TC.

La cura dell’ittero si svolge su due livelli. Una volta capita la causa dell’ittero, bisognerà curare la malattia che lo provoca. In questo caso la terapia varierà molto a seconda della causa: un’epatite non ha la stessa cura di un tumore, la cura di un’anemia emolitica immunomediata non è la stessa della terapia di una pancreatite.

La seconda parte della terapia è volta a sostenere l’organismo del cane. Fleboclisi per abbassare i livelli di bilirubina, terapia sintomatica per trattare vomito e diarrea, vitamine, disintossicanti epatici, antibiotici, in alcuni casi anche antinfiammatori: tutto dipende dalla causa.

La prognosi dell’ittero nel cane dipende molto dalla causa scatenante. A volte, infatti, non si riesce a risalire alla causa dell’ittero, neanche con tutte le analisi. Considerate anche che, di solito, i sintomi clinici migliorano prima della scomparsa totale della colorazione giallastra della cute o delle mucose.

La prognosi di questa malattia dipende in gran parte dalla causa e dal trattamento che offre. Tuttavia, una dieta corretta, la somministrazione tempestiva di medicinali, il riposo completo e un monitoraggio regolare aiuteranno il cane a proseguire il processo di guarigione. Comunque sia, la prognosi in caso di ittero è sempre riservata e spesso la terapia, soprattutto nelle fasi iniziali, richiede un’ospedalizzazione.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog